Brother

Da WikiTrek.
Dsc.pngStagione 2 di Discovery
Numero di produzione: 201
Première americana: {{{EpisodiData USA}}}
Première italiana: {{{EpisodiData ITA}}}
Sequenza di trasmissione:
Prima TV USA: {{{EpisodiUSA}}}
Week Of della prima trasmissione USA:
Prima TV su NBC: {{{EpisodiNBC}}}
Prima TV su UPN: {{{EpisodiUPN}}}
Prima TV su Italia Uno:
Prima TV su (Canal) Jimmy: {{{EpisodiCJ}}}
Prima TV su La 7: {{{EpisodiL7}}}
Prima trasmissione sulla RAI: {{{EpisodiRAI}}}
Prima trasmissione su Tele Venezia: {{{EpisodiTLV}}}
Prima TV su Telemontecarlo: {{{EpisodiTMC}}}
Prima TV su CBS All Access: giovedì 17 gennaio 2019
Prima TV su Netflix: venerdì 18 gennaio 2019
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro: {{{EpisodiR4}}}
Codice del The Next Generation Companion: {{{EpisodiCOD}}}
DVD europeo in cui è presente l'episodio:
VHS britannica dell'episodio:
Storia:
Sceneggiatura:
Screenplay: {{{EpisodiScreenplay}}}
Regia: Alex Kurtzman
Musica:
Produttore: {{{EpisodiProduttore}}}
Coproduttore: {{{EpisodiCoproduttore}}}
Produttore esecutivo: {{{EpisodiProd.Exec.}}}
Produttore associato: {{{EpisodiProd.Assoc.}}}
Consulente esecutivo: {{{EpisodiCons.Exec.}}}
Costo di produzione: {{{EpisodiCosto}}}
Incassi al botteghino: {{{EpisodiIncassi}}}
Durata: 60min
Titolo nella collana La pista delle stelle: {{{EpisodiPST}}}
Titolo italiano: Fratello
Titolo italiano scelto da Telemontecarlo: {{{EpisodiIT (TMC)}}}
Titolo spagnolo:
Titolo francese:
Titolo tedesco:
Titolo giapponese:
Titolo portoghese: {{{EpisodiPT}}}
Titolo brasiliano:
Titolo afrikaans (Sudafrica): {{{EpisodiZA (af)}}}
Titolo zulu (Sudafrica): {{{EpisodiZA (zu)}}}
Sonoro: {{{EpisodiSonoro}}}
Effetti speciali: {{{EpisodiSFX}}}
Rating americano: {{{EpisodiRating USA}}}
Titolo nell'edizione italiana in DVD: {{{EpisodiDVDITA}}}
Titolo provvisorio: {{{EpisodiPRO}}}
Titolo italiano proposto dallo STIC: {{{EpisodiSTIC}}}
Data delle versioni dello script:
Data delle riprese: {{{EpisodiRIP}}}

Personaggi e interpreti

Attori ospiti

Attori co-protagonisti

Attori in ruoli non accreditati

Navigatore episodi

< Precedente Successivo >
Will You Take My Hand? New Eden

Brother è il primo episodio della seconda stagione di Star Trek: Discovery.
Il capitano Christopher Pike abbandona temporaneamente la Enterprise, danneggiata e bisognosa di riparazioni sostanziali, e assume il comando della Discovery. Con l'equipaggio della nave andrà a indagare sulle misteriose sette Esplosioni Rosse. La missione darà modo di effettuare un salvataggio di una nave stellare naufragata mesi prima, ma aprirà anche il campo a ulteriori domande.

Trama

Burnham riflette sul significato dell'esplorazione spaziale tramite esempi come la missione NASA-Cassini verso Saturno e le sue lune e la leggenda della "ragazza che creò le stelle" della tribù /Xam Abathwa.
Nel peregrinare dei suoi ricordi, Burnham torna alle sue prime memorie dell'arrivo in casa di Sarek e Amanda e del traumatico primo incontro con Spock.

Improvvisamente si torna nel presente quando, sulla plancia della Discovery si sta cercando di interpretare la richiesta di aiuto della Enterprise che risulta essere del tutto fuori uso a parte per il supporto vitale: infatti tutti e 230 membri dell'equipaggio risultano vivi. Il capitano Pike si trasporta a bordo con un ingegnere e un ufficiale scientifico e dice a Saru che, in base al Regolamento 19, Sezione C lo solleva dal comando e lo assume personalmente.

Primo atto

Mentre si recano in plancia, Pike spiega come la Federazione abbia rilevato sette segnali nell'arco di 30.000 anni-luce di spazio. Tutti sono spariti poco dopo essere stati scoperti tranne uno. Ogni tentativo di scannerizzarli è risultato in un malfunzionamento del computer. La Enterprise si stava dirigendo verso l'unico segnale rimasto quando ha sofferto un malfunzionamento generale che lo ha costretto a trasferirsi sulla Discovery per velocizzare i tempi di intercettazione mentre la Enterprise verrà trainata in cantiere navale per le riparazioni.

In plancia l'identità di Pike viene confermata tramite scansione del DNA e il capitano si presenta all'equipaggio: è comprensivo del loro scetticismo verso un "estraneo" a causa del tradimento di Lorca, ma sottolinea che lui è una persona diversa. Dopo un discorso motivazionale, spiega brevemente la missione e ordina a Detmer di tracciare la rotta.

Secondo atto

In ingegneria, Stamets sta riproducendo un messaggio olografico di Culbert quando viene interrotto da Tilly che è incaricata di rimuovere tutta la strumentazione relativa alla Propulsione a Spore per riconvertire la zona a una ingegneria standard. Stamets le annuncia che l'Accademia Vulcaniana delle Scienze gli ha proposto una posizione di insegnante. Ritenendo di avere raggiunto l'apice nell'uso delle Spore durante la guerra e trovandosi a disagio vedendo Culbert ovunque sulla Discovery, ha accettato la posizione e la Flotta Stellare ha posticipato il suo congedo solo per via della urgente missione di Pike.

Nel suo alloggio, Burnham sta leggendo Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, il libro che Amanda le leggeva da ragazzina. Sarek va a comunicarle che lui sbarcherà e tornerà su Vulcano appena la nave uscirà dalla curvatura. I due discutono del perché Spock non sia venuto sulla Discovery e Sarek ipotizza che sia rimasto a bordo per supervisionare attentamente i lavori di riparazioni. Ammettono anche di non aver parlato con Spock da anni e si rammaricano perché sanno che lui non ha mai veramente accettato Burnham nella famiglia.
Sarek spiega che la Cancelliera L'Rell ha confermato che anche i Klingon hanno rilevato le esplosioni, ma non ne sono responsabili, né hanno altre informazioni a proposito. Il vulcaniano chiude dicendo a Burnham di concentrarsi sui problemi davanti a lei e non su quelli del suo passato.

La Discovery esce dalla curvatura nella posizione del esplosione rossa, ma al suo posto trova un asteroide interstellare dotato di atmosfera, che emette particelle ipercariche e che è circondato da un campo di detriti. Burnham suggerisce di usare le telecamere telescopiche esterne per analizzare l'asteroide. Il campo gravitazionale fluttuante rischia di fare schiantare la Discovery e, la manovra di allontanamento, perturba la traiettoria dell'asteroide destinandolo a precipitare su una pulsar entro cinque ore. Sulla superficie si scopre il relitto della USS Hiawatha, una nave medica ritenuta persa a causa di un attacco Klingon circa 11 mesi prima.

Pike, Burnham, Nham, e Connolly si preparano a sbarcare sulla superficie usando delle capsule da atterraggio, progettate per operare in ambienti ad alta gravità. Prima di partire Tilly spiega a Burnham che l'attività del micelio è drasticamente aumentata, come non succedeva dal loro incontro con il tardigrado. Le dice che sarebbe importante dal punto di vista scientifico recuperare almeno un campione della superficie. Il viaggio attraverso i detriti è lungo e pericoloso: Connolly non manovra in maniera corretta e ignora i suggerimenti dei suoi colleghi restando infine ucciso quando il suo pod viene colpito da una grande roccia. Il pod di Pike viene danneggiato, ma Burham agisce per salvarlo coordinandosi con l'equipaggio della Discovery che manovra i meccanismi di espulsione da remoto.
I tre superstiti si trovano quindi sulla superficie dell'asteroide.

Terzo atto

Pike, Burnham, and Nham vengono contattati da una sonda costruita con materiale di recupero della nave naufragata e vengono condotti all'interno di un laboratorio dove è mantenuta una atmosfera respirabile e dove incontrano Denise "Jet" Reno, una ingegnera che ha mantenuto in vita i suoi compagni che non potevano essere evacuati dalla nave. La Hiawatha è stata attaccata da un gruppo di Klingon mentre faceva rotta verso la Base stellare 36.

Il gruppo rimette in funzione il teletrasporto della nave, associandolo a intensificatori di segnale portati dalla Discovery. Tutti si teletrasportano via tranne Burnham, scaraventata fuori dalla sala teletrasporto da un'esplosione mentre aiutava l'ultimo gruppo a smaterializzarsi. Uscita dal relitto in cerca di una via di salvezza, viene coinvolta in una catena di esplosioni e perde i sensi.

Quarto atto

Burnham rinviene e si accorge che una scheggia di metallo rovente le si è conficcata nella coscia sinistra. Immobile, le sembra di vedere una figura vagamente angelica, ma la visione è soppiantata dal Pike che corre verso Burnham per teletrasportarla via dalla superficie. Micheal afferra una roccia per riportarla a bordo come richiesto da Tilly, ma il teletrasporto non aggancia l'oggetto che resta sulla superficie dopo la partenza dei due ufficiali.

In infermeria, Burnham e Tilly discutono di quanto accaduto e convengono che l'asteroide non è composto nella sua interezza di materia barionica. Per catturarne un campione viene installato un simulatore gravitazionale nell'hangar navette e l'equipaggio manovra la Discovery in modo da fare entrare un grande frammento del campo asteroidale nell'hangar, dove il simulatore lo cattura gravitazionalmente. La nave può finalmente uscire dal campo di detriti.

Tempo dopo, nell'ufficio del capitano sulla Discovery, Pike, ora con indosso la "vecchia" uniforme dei membri della Discovery, spiega a Burnham che lui e Saru hanno la "custodia congiunta" della nave, dato che la Enterprise necessita riparazioni più lunghe e articolate.
Pike dice che Spock non si trova sulla Enterprise, ma che è in licenza. Scopriamo che la Flotta Stellare ha ordinato alla nave di restare nella sua missione quinquennale e di non dirigersi al fronte per combattere nella guerra. Spock considerava la decisione illogica perché riteneva che la Federazione avrebbe potuto non sopravvivere. Pike inoltre aveva notato un cambiamento in Spock come se avesse trovato una domanda a cui non riusciva a trovare risposta. Pur senza voler condividere con nessuno questi dubbi, Pike concesse licenza a Spock, avendo fiducia totale in lui.

Burnham chiede e ottiene il permesso di recarsi sulla Enterprise e accede all'alloggio del fratellastro. Dopo avere ascoltato il suo ultimo diario personale, scopre che Spock ha codificato una raffigurazione della sua "visione": attivando la rappresentazione, Burnham si trova immersa in una mappa olografica delle sette esplosioni e capisce che cosa Spock abbia visto.

Sezioni

In questo episodio…

  • Sara Mitich prende il ruolo del nuovo membro dell'equipaggio Nilsson. Nella prima stagione aveva interpretato Airiam che, da questo episodio, è impersonato dalla attrice Hannah Cheesman.
  • Fa la sua prima apparizione Christopher Pike.
  • Vediamo un ufficiale della Discovery dotato di miglioramenti cibernetici tra cui un apparato molto simile al Visore di Geordi La Forge.
  • Le uniformi dell'equipaggio dell'Enterprise sono "nuove".
  • Stamets accetta un incarico di docenza permanente su Vulcano.
  • Tilly entra nel programma di addestramento al comando e viene incaricata di riorganizzare le risorse sulla Discovery.
  • Il laboratorio delle spore inizia la riconversione a uno spazio di lavoro standard per la sezione ingegneria di curvatura. Confrontare con quanto scritto in Choose Your Pain.

Note

  • La NASA-Cassini mission vista nel teaser non rispecchia la omonima Missione spaziale Cassini-Huygens. Quest'ultima è stata effettivamente una missione alla scoperta di Saturno e delle sue lune progettata e realizzata da NASA, ESA e ASI.
  • Ci sono alcuni chiari riferimenti in questo episodio ai film della Kelvin Timeline:
    • L'uscita dalla curvatura della Discovery nel campo di detriti ricorda molto da vicino la situazione analoga vissuta dall'Enterprise al suo arrivo in orbita intorno a Vulcano in Star Trek (2009). Anche in quel caso, Christopher Pike si trovava al comando della nave.
    • Il viaggio delle capsule in mezzo ai detriti rimanda in alcuni particolari alla attività EVA di Kirk e Khan in Star Trek Into Darkness.
    • La morte di Connolly per eccessiva confidenza e il suo atteggiamento da gradasso fanno il paio con la scomparsa dell'ingegnere della Enterprise prima dell'atterraggio sulla trivella della Narada, di nuovo in Star Trek (2009).
  • Non è chiaro cosa sia successo alle capsule di salvataggio della USS Hiawatha NCC-815. Dato che nessuno aveva idea che la nave si trovasse lì, si presume siano andate distrutte. Ugualmente non è chiaro perché gli attaccanti Klingon non abbiano distrutto quello che restava della nave.

YATI

  • Quando Burnham chiede a Saru di leggere il numero di registro della USS Hiawatha NCC-815 sembra che i suoi occhi gli permettano di fare una cosa impossibile. Se la risoluzione del telescopio fosse stata sufficiente a leggere il numero di registro sullo scafo, sarebbe stato sufficiente aumentare l'ingrandimento sul visore principale perché tutti lo potessero leggere. Se la risoluzione non fosse stata sufficiente, semplicemente l'informazione non sarebbe stata disponibile; al massimo si sarebbe potuto usare un algoritmo di elaborazione dell'immagine. Gli occhi di Saru non sono magici e non possono leggere a distanza. Da confrontare con quanto scritto in The Butcher's Knife Cares Not for the Lamb's Cry.
  • Pike segnala che il suo casco non si chiude e che quindi, anche se fosse possibile eiettarsi nello spazio, non potrebbe sopravvivere. Tuttavia, quando il capitano viene finalmente espulso e salvato da Burnham, il suo casco e il reso della tuta EVA sono perfettamente assemblati.

Blooper

Produzione

  • La tuta spaziale che si costruisce intorno al corpo degli occupanti dei pod è chiaramente influenzata dalle varie armature con simili capacità a cui ci ha abituato il Marvel Cinematic Universe

Citazioni

  • Christopher Pike alla fine della sua presentazione agli ufficiali in plancia sulla Discovery: «You were en route to Vulcan to pick up a new captain. I was briefed on the classified details surrounding your last. I know he betrayed this crew. If I were you, I'd have my doubts about me. But I'm not him. I'm not Lorca.»
  • Christopher Pike: «Detmer, fly… good»

Pagine che portano qui


Collegamenti esterni

Annotazioni


Navigatore Globale