Magic to Make the Sanest Man Go Mad

Da WikiTrek.
Dsc.pngStagione 1 di Discovery
Numero di produzione: 107
Première americana: {{{EpisodiData USA}}}
Première italiana: {{{EpisodiData ITA}}}
Sequenza di trasmissione:
Prima TV USA: {{{EpisodiUSA}}}
Week Of della prima trasmissione USA:
Prima TV su NBC: {{{EpisodiNBC}}}
Prima TV su UPN: {{{EpisodiUPN}}}
Prima TV su Italia Uno:
Prima TV su (Canal) Jimmy: {{{EpisodiCJ}}}
Prima TV su La 7: {{{EpisodiL7}}}
Prima trasmissione sulla RAI: {{{EpisodiRAI}}}
Prima trasmissione su Tele Venezia: {{{EpisodiTLV}}}
Prima TV su Telemontecarlo: {{{EpisodiTMC}}}
Prima TV su CBS All Access: domenica 29 ottobre 2017
Prima TV su Netflix: lunedì 30 ottobre 2017
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro: {{{EpisodiR4}}}
Codice del The Next Generation Companion: {{{EpisodiCOD}}}
DVD europeo in cui è presente l'episodio:
VHS britannica dell'episodio:
Storia:
Sceneggiatura:
Screenplay: {{{EpisodiScreenplay}}}
Regia: Dave Barrett
Musica:
Produttore: {{{EpisodiProduttore}}}
Coproduttore: {{{EpisodiCoproduttore}}}
Produttore esecutivo: {{{EpisodiProd.Exec.}}}
Produttore associato: {{{EpisodiProd.Assoc.}}}
Consulente esecutivo: {{{EpisodiCons.Exec.}}}
Costo di produzione: {{{EpisodiCosto}}}
Incassi al botteghino: {{{EpisodiIncassi}}}
Durata: 47min
Titolo nella collana La pista delle stelle: {{{EpisodiPST}}}
Titolo italiano: Toglie di senno fin anche i più saggi
Titolo italiano scelto da Telemontecarlo: {{{EpisodiIT (TMC)}}}
Titolo spagnolo:
Titolo francese:
Titolo tedesco:
Titolo giapponese:
Titolo portoghese: {{{EpisodiPT}}}
Titolo brasiliano:
Titolo afrikaans (Sudafrica): {{{EpisodiZA (af)}}}
Titolo zulu (Sudafrica): {{{EpisodiZA (zu)}}}
Sonoro: {{{EpisodiSonoro}}}
Effetti speciali: {{{EpisodiSFX}}}
Rating americano: {{{EpisodiRating USA}}}
Titolo nell'edizione italiana in DVD: {{{EpisodiDVDITA}}}
Titolo provvisorio: {{{EpisodiPRO}}}
Titolo italiano proposto dallo STIC: {{{EpisodiSTIC}}}
Data delle versioni dello script:
Data delle riprese: {{{EpisodiRIP}}}

Personaggi e interpreti

Attori ospiti

Attori co-protagonisti

Attori in ruoli non accreditati

Controfigure

Navigatore episodi

< Precedente Successivo >
Lethe Si Vis Pacem, Para Bellum

Magic to Make the Sanest Man Go Mad è un episodio della prima stagione di Star Trek: Discovery.
Harry Mudd ritorna per mettere in atto il suo piano di vendetta contro Lorca e per ottenere un importante profitto personale, tutto questo condannando la Flotta Stellare a una sconfitta certa nella guerra.

Trama

Burnham racconta come lei e tutto il resto dell'equipaggio sia sia inserita in una routine a bordo della Discovery in cui sia il lavoro che i rapporti interpersonali si sono messi al meglio. In più la Discovery è diventata l'arma in più contro i Klingon grazie al regolare funzionamento della Propulsione a Spore guidata da Stamets che, non solo ha accesso a tutta la rete micelica, ma anche a parti sconosciute della sua personalità.
Burnaham si trova però a dover affrontare una sfida personale importante: deve partecipare a un party con i suoi colleghi di equipaggio.

Tilly cerca di spingere Burnham a manifestare il suo interesse verso Tyler, che a lei sembra evidente visto tutto il tempo che passano insieme. Dopo un breve discorso di Tyler per brindare a tutti i membri della Flotta Stellare caduti in guerra, lui e Burnham vengono richiamati in plancia prima che possano scambiarsi una parola.
Sul ponte di comando, Saru avvisa di un contatto sconosciuto e il capitano Lorca chiama l'allarme giallo.
L'ufficiale scientifico annuncia che non si tratta di un vascello bensì di un essere vivente: un gormagander, impropriamente detto balena spaziale.

Facendo parte dei una razza in via d'estinzione, il gormagander deve essere portato in un laboratorio xenologico della Flotta: Burnham quindi ne sovraintende il teletrasporto a bordo, nell'hangar navette. Una volta a bordo, dall'animale esce un individuo in tuta spaziale che uccide e ferisce molti membri dell'equipaggio prima di essere intrappolato in un corridoio. Una volta smascherato si scopre trattarsi di Harry Mudd deciso a vendicarsi di Lorca, oltre che a carpire il segreto della propulsione della Discovery per poi venderla ai Klingon ottenendo un profitto per sé stesso e una ulteriore vendetta contro la Flotta per averlo separato della sua amata Stella.
Lorca gli dice che non vede come potrebbe portare a termine questa missione al che Mudd risponde «non questa volta», ma che ha tutti i dati necessari per la prossima. Detto questo, attiva un esplosivo al anicium-yurium distruggendo la nave con tutti gli occupanti.

Si ritorna all'inizio della storia: mentre Burnham e Tyler si stanno dirigendo verso la plancia incontrano Stamets, l'unico a ricordare gli avvenimenti precedenti, che dice loro che tutto inizierà con la scoperta di un gormagander. Culbers porta via Staments pensando che stia delirando a causa dell'esposizione prolungata alle spore.
Dopo aver scoperto che la Discovery ha a che fare veramente con un gormagander, Burnahm si convince che non può essere una coincidenza e si reca nell'hangar con Tyler, pronto a reagire con le armi se necessario. Si rileva un segnale di teletrasporto e la nave va improvvisamente in allarme nero.
Lorca invia tyler in sala macchine a indagare. Sul posto lui e Tyler trovano Mudd che sta cercando di capire cosa sia e come funzioni tutto l'apparato delle spore, mandando nel frattempo in sovraccarico il propulsore. Stamets colpisce Mudd e Burnham lo esorta a fermare il sovraccarico, ma lui, tranquillo, dice che è già successo diverse volte e che ancora non è riuscito a trovare un modo per fermarlo.
Poco dopo, il propulsore va effettivamente in sovraccarico distruggendo la nave con tutti gli occupanti.

Si ritorna all'inizio della storia: al party Tyler chiede a Burnham di ballare, ma i due vengono richiamati in plancia prima che possa rispondere.
Stamets giunge sul posto e chiede di Burnham, ma Tilly non sa dove sia. Stamets la intercetta poi mentre si reca nell'hangar per ricevere il gormagander: la ferma e le spiega che la nave e l'equipaggio sono prigionieri di un circolo temporale per cui stanno ripetendo in continuazione gli stessi 30 minuti mentre Mudd impara il più possibile sulla Discovery e sulle spore prima di venderla ai Klingon. Stamets ricorda tutte le precedenti iterazioni perchè il DNA non umano che ha integrato con il proprio gli permette di avere caratteristiche multidimensionali come il tardigrada e quindi di potere esistere al di fuori del flusso del tempo. Stamets crede che Tyler sappia qualcosa sul modo in cui Mudd controlla il tempo e Bernham gliene deve assolutamente parlare. Per accorciare i tempi alla iterazione successiva, mStamets si fa dire da Burnham un segreto suo personale che la convinca istantaneamente delle parole di Stamets.
Mudd nel frattempo ha rapito il capitano, ma non è riuscito a farsi rivelare il segreto della propulsione a spore. Decide quindi di ucciderlo (per la 54° volta) poco prima che i 30 minuti scadano.

Si ritorna all'inizio della storia: Stamets interrompe Tilly e Burnham che chiacchierano prima dell'arrivo di Tyler, manda via la cadetta e cerca di convincere immediatamente Burnham ad ascoltarlo. «You've never been in love», sbotta, ottenendo immediatamente la sua attenzione. Alla sua richiesta di chiarimenti, Stamets riassume tutto il concetto del circolo temporale e le chiede di parlare subito con Tyler che la ascolterà perché lei gli piace.
Burnham tuttavia è impacciata e non riesce a trovare un momento sola con Tyler per parlargli prima che venga chiamato in plancia. Stamets le dice che l'occasione è persa; le chiede allora di ballare, per un "esperimento scientifico" e le spiega come la sua relazione con Culber sia nata dalla loro passione condivisa per l'Opera Kasseeliana e che sia poi proseguita sulle basi della fiducia reciproca.
Le dice che dovrà fare meglio alla successiva iterazione mentre in sottofondo una esplosione si propaga distruggendo la nave con tutti gli occupanti.

Si ritorna all'inizio della storia: Burnham prende l'iniziativa, chiede a Tyler di ballare e gli dice che non ama chiacchierare del più e del meno. Gli dice di sapere che i rapporti personali si basano sulla fiducie e quindi gli dà fiducia raccontandogli subito tutto del circolo temporale. Tyler si chiede come mai Stamets non sia andato subito da lui e Burnham gli spiega che ci ha provato senza successo e che ha quindi pensato di usare Burnham come intermediaria, dato che i due si piacciono. Dopo essersi baciati, Burnham dice a Tyler di ignorare la chiamata in plancia. Questi, ripensando al suo tempo in cella, ricorda di una avventura di Mudd quando ha rapinato una banca betazoide usando un cristallo temporale.
Una volta svelato il segreto di Mudd, l'equipaggio deve fare di tutto per costringerlo a non resettare la timeline dopo la mezz'ora, in modo da poter rientrare nel flusso temporale, evitando però che il farabutto faccia danni irreversibili. Avendo tutti i segreti per far funzionare la propulsione a spore, Mudd contatta i Klingon e si prepara a vendere la Discovery con tutto il suo equipaggio.
Burnham trova quindi l'unico modo possibile per convincere Mudd a resettare la linea temporale una volta ancora. Si presenta a Mudd come la colpevole dalla morte del paladino dei Klingon alla Battaglia delle Stelle Binarie, dopodiché si suicida. Come previsto da Burnham, la avidità di Mudd lo porta a resettare la linea temporale un'ultima volta per poter catturare anche Burnham, consegnarla ai Klingon e aumentare ulteriormente il suo bottino.

Nella iterazione successiva, tutti gli ufficiali della Discovery collaborano con Mudd: finalmente in possesso del segreto della propulsione della Discovery e con Burnham nelle sue mani, trasmette le coordinate ai Klingon e lascia che scadano i 30 minuti senza reset.
A questo punto l'ingegnoso piano dell'equipaggio scatta: in viaggio verso la sala teletrasporto, a Mudd viene tesa un imboscata e viene disarmato. Lui non si perde d'animo, dato che ormai i Klingon sono arrivati e la Discovery è senza scampo. Tuttavia gli toccherà una doccia scozzese: prevedendo le sue mosse gli ufficiali hanno modificato i controlli della poltrona del capitano in plancia e Mudd ha quindi involontariamente trasmesso le sue coordinate non ai Kligon, ma alla sua amata Stella, in viaggio su una nave insieme col padre.
Mudd in realtà intendeva scappare da Stella (evidentemente troppo assillante per lui) e non riconquistarla come invece ha sempre fatto credere.
Messo davanti al fatto compiuto a Mudd non resta altro che fare buon viso a cattivo gioco e lasciare la nave insieme a Stella e a suo padre. Quest'ultimo – poco entusiasta di Mudd, ma deciso a fare felice la figlia, molto innamorata – chiede agli ufficiali come può ripagarli per i servigi resi. Loro si limitano a chiedergli di tenere Mudd lontano dalla Fotta Stellare.

Sezioni

In questo episodio…

  • Dalle prime parole di Burnham nel suo diario personale, capiamo che le sorti della guerra volgevano inizialmente a favore dei Klingon, ma che gli interventi della Discovery le hanno ribaltate.
    Sembra quindi che la Discovery sia attivamente impegnata in prima linea, contrariamente a quanto discusso all'inizio di Choose Your Pain. Apparentemente la decisione del Comando della Flotta Stellare è mutata nel tempo, forse anche a causa del rapimento dell'Ammiraglio Cornwell.
  • Stamets ha appena ricevuto delle modifiche cibernetiche per facilitare l'interfacciamento con la propulsione a spore.
  • Burnham confida a Stamets di non essersi mai innamorata
  • Scopriamo l'attrazione tra Burnham e Tyler
  • Il tenente Keyla Detmer è apparentemente in una relazione con un altro membro dell'equipaggio
  • Per la prima volta nella serie, il regista non è nuovo a Star Trek: Dave Barrett aveva infatti già diretto l'episodio Divergence di Star Trek: Enterprise.
  • Per la prima volta da Encounter at Farpoint non vediamo un teaser: prima della sigla infatti si vede solo il riassunto delle puntate precedenti

Note

  • Il titolo dell'episodio ha a che fare con l'amore e viene dalla Iliade «Era l’Amore quivi, la cupida Brama, il Colloquio / lusingatore, che toglie di senno fin anche i piú saggi». [1]
    In effetti tutto l'episodio sembra ruotare intorno agli affetti di vari personaggi: Burnham, Detmer, Stella, Tilly, Stamets, Clubers, Tyler e Mudd.
  • La canzone che suona mentre i protagonisti sono al party è We Trying to Stay Alive
  • Se il gormagander è un essere adattato alla vita nello spazio aperto sembra molto strano che possa essere portato a bordo della nave e sottoposto a gravità e pressione atmosferica senza recagli danni devastanti.
  • Da T33:14 in poi vediamo negli angoli dell'hangar del fumo che si solleva dietro ad alcuni contenitori. Non si capisce che cosa sia e sembra piuttosto insensato che venga rilasciato del fumo direttamente in atmosfera senza controllo.
  • Lorca chiama il laboratorio di Stamets semplicemente sala macchine (engineering), ma abbiamo stabilito che la Discovery deve avere una sala macchine tradizionale che ospita il Reattore materia/antimateria e i macchinari relativi, quindi ci saremmo aspettati una denominazione differente per questo luogo.
  • I cristalli temporali esistono veramente e, nonostante non sembra possano essere usati per il viaggio nel tempo, sono effettivamente un campo di ricerca attivo nella fisica. Questi cristalli pare possiedano una sorta di moto senza però avere energia: non violano nessun principio della termodinamica in quanto non è possibile estrarne lavoro meccanico.
    Il loro moto quindi non è dovuto a energia cinetica nel senso tradizionale in cui la fisica classica la intende.[2][3][4]
  • Durante il party si nota una fluttuazione di potenza nei sistemi EPS della nave. Tuttavia non viene mai spiegato da cosa sia causata dato che succede nei minuti precedenti all'arrivo a bordo di Mudd.
  • Nell'ultima iterazione Mudd sa di dovere preservare l'incolumità di Burnham per ottenere una ricompensa aggiuntiva. Nonostante sappia dal ciclo precedente che lei è pronta a sacrificarsi per non farsi catturare, tuttavia, non mette in atto nessuna contromisura. Avrebbe avuto senso stordirla con un phaser, per esempio, e rinchiuderla.

YATI

  • A parte l'assurdità di aver teletrasportato a bordo il gormagander senza una straccio di scansione di sicurezza, non è spiegato nell'episodio come Mudd faccia a prendere il controllo completo della nave. Addirittura gli diventa possibile avviare il teletrasporto facendo cenno con una mano. Inoltre riesce a portare a bordo una piccola quantità di esplosivo così potente da distruggere completamente la nave.
  • Le date stellari dei diari di bordo, 2136.8 e 2137.2, non si inseriscono nella timeline della serie, né tanto meno sono congrue con la data dell'episodio successivo che è 1308.9

Blooper

  • Il fumo che si inizia a vedere da T33:14, scompare nella inquadratura successiva dell'angolo e riappare pochi secondi dopo nel campo medio.

Produzione

  • Aaron Harberts ha ammesso che l'idea del circolo temporale sia stata introdotta principalmente per questioni monetarie: «In terms of the time loop, we were desperate to save money, I am not going to lie»[5]
  • La tuta spaziale di Mudd si intende di derivazione andoriana: questo spiega la presenza delle grandi orecchie sul casco

Citazioni

  • Michael Burnham: Personal log, Specialist Michael Burnham, Stardate 2136.8. Despite my fears to the contrary, I seem to have found my place on this Discovery. An air of routine has descended upon the ship, and even I am a part of it. I've made friends. Well, one at least. I take comfort in my work. This ship has quickly become the most important weapon in the Federation's arsenal in our war against the Klingons. And because of her, the tide has turned. Because of us, we are winning. Lieutenant Stamets' ability to pilot the ship's spore drive has given him access not just to all of space, but to unseen parts of his personality as well. As we perform our daily responsibilities, I confess I find some members of my fellow crew more interesting than others. Lieutenant Tyler has suffered so much, and still maintains such dignity and kindness. I find him... intriguing. But I fear my personal history interferes with my ability to forge relationships. I am among the others... but also apart. I wish sorely to step out of my comfort zone, yet don't know how. But tonight, I will face one of my greatest challenges so far. Tonight we are having... a party.
  • Harry Mudd: Captain's log, Stardate 2137.2. Captain Harcourt Fenton Mudd recording. I am about to close the deal of the millennium…

Pagine che portano qui


Collegamenti esterni

Annotazioni

Navigatore Globale