Nebulosa d'inversione

Da WikiTrek.

Fenomeno che non si è mai verificato nel quadrante Alfa incontrato dalla Voyager nel 2373 durante il suo viaggio di ritorno dal quadrante Delta.

Secondo gli astrofisici della Federazione, questi fenomeni sono così instabili che dovrebbero bruciare nel giro di pochi anni, mentre la nebulosa incontrata dalla Voyager sembrava avere qualche secolo di vita, ma era mantenuta stabile da un campo di smorzamento attivato da una base stellare all'interno di essa.

All'interno della nebulosa sono presenti delle scie di plasma; a 9000 Kelvin si verifica una reazione subatomica a cascata che fa incendiare la scia di plasma. Senza la presenza di quel campo di smorzamento artificiale, le scie scatenerebbero un effetto a cascata bruciando l'intera nebulosa.

In seguito all'osservazione di questa particolare nebulosa d'inversione mantenuta artificialmente, Harry Kim ha raccolto i dati sufficienti per ricreare lo stesso campo di smorzamento presente nella nebulosa attraverso il disco deflettore della Voyager. Questo campo sarebbe molto utile per contenere qualsiasi reazione plasmatica, compresa quella del nucleo di curvatura.


Riferimenti

Episodi

Pagine che portano qui


    Collegamenti esterni

    Informazioni sulla migrazione automatica

    Pagina originariamente generata nell'istante con informazioni dal database di HyperTrek aggiornato nell'istante

    • hypertrek:db.ultimamodifica=
    • wikitrek:pagine.elaborata=
    • hypertrek:pagine.idpagina=5967
    • hypertrek:pagine.tag=nebulosainversione
    • hypertrek:pagine.idsezione=205


    Navigatore Globale