Anomaly

Da WikiTrek.
Menu-ent.pngStagione 3 di Enterprise
Numero di produzione: 54
Première americana: {{{EpisodiData USA}}}
Première italiana: {{{EpisodiData ITA}}}
Sequenza di trasmissione: 54
Prima TV USA: {{{EpisodiUSA}}}
Week Of della prima trasmissione USA: {{{EpisodiSAT}}}
Prima TV su NBC: {{{EpisodiNBC}}}
Prima TV su UPN: 17.09.2003
Prima TV su Italia Uno: {{{EpisodiI1}}}
Prima TV su (Canal) Jimmy: {{{EpisodiCJ}}}
Prima TV su La 7: 17.04.2005
Prima trasmissione sulla RAI: {{{EpisodiRAI}}}
Prima trasmissione su Tele Venezia: {{{EpisodiTLV}}}
Prima TV su Telemontecarlo: {{{EpisodiTMC}}}
Prima TV su CBS All Access: {{{EpisodiCBSAll}}}
Prima TV su Netflix: {{{EpisodiNetflix}}}
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro: {{{EpisodiR4}}}
Codice del The Next Generation Companion: {{{EpisodiCOD}}}
DVD europeo in cui è presente l'episodio: {{{EpisodiDVD}}}
VHS britannica dell'episodio: {{{EpisodiVHS}}}
Storia: Michael Sussman
Sceneggiatura: {{{EpisodiTPY}}}
Screenplay: {{{EpisodiScreenplay}}}
Regia: David Straiton
Musica: Jay Chattaway
Produttore: {{{EpisodiProduttore}}}
Coproduttore: {{{EpisodiCoproduttore}}}
Produttore esecutivo: {{{EpisodiProd.Exec.}}}
Produttore associato: {{{EpisodiProd.Assoc.}}}
Consulente esecutivo: {{{EpisodiCons.Exec.}}}
Costo di produzione: {{{EpisodiCosto}}}
Incassi al botteghino: {{{EpisodiIncassi}}}
Durata: {{{EpisodiDurata}}}
Titolo nella collana La pista delle stelle: {{{EpisodiPST}}}
Titolo italiano: L'anomalia
Titolo italiano scelto da Telemontecarlo: {{{EpisodiIT (TMC)}}}
Titolo spagnolo: {{{EpisodiES}}}
Titolo francese: {{{EpisodiFR}}}
Titolo tedesco: {{{EpisodiDE}}}
Titolo giapponese: {{{EpisodiJP}}}
Titolo portoghese: {{{EpisodiPT}}}
Titolo brasiliano: Anomalia
Titolo afrikaans (Sudafrica): {{{EpisodiZA (af)}}}
Titolo zulu (Sudafrica): {{{EpisodiZA (zu)}}}
Sonoro: {{{EpisodiSonoro}}}
Effetti speciali: {{{EpisodiSFX}}}
Rating americano: {{{EpisodiRating USA}}}
Titolo nell'edizione italiana in DVD: {{{EpisodiDVDITA}}}
Titolo provvisorio: {{{EpisodiPRO}}}
Titolo italiano proposto dallo STIC: {{{EpisodiSTIC}}}
Data delle versioni dello script: {{{EpisodiSCR}}}
Data delle riprese: Dal 10 al 18 luglio 2003

Personaggi e interpreti

Personaggi e interpreti

Navigatore episodi

< Precedente Successivo >
The Xindi Extinction

Anomaly è un Episodio di Enterprise.

Trama

2153: L'Enterprise inizia a subire gli effetti della distorsione spaziale che interessa la Distesa Delfica e cade vittima di predatori osaariani che approfittano della situazione di confusione a bordo della nave per depredarla.


Sezioni

In questo episodio...

  • In seguito all'attacco degli Osaariani muore il marinaio Fuller.
  • L'Enterprise acquisisce molte informazioni sugli Xindi grazie all'hackeraggio del computer di una nave osaariana.
  • Vediamo per la prima volta la prigione dell'Enterprise e scopriamo che i sistemi di contenimento sono meccanici, senza campi di forza.
  • Scopriamo che i MACO hanno un tricorder diverso da quelli degli ufficiali della Flotta Stellare.
  • Scopriamo che i premi Nobel esistono ancora.
  • Vediamo che la manovra di attracco del pod con la nave alla deriva è realmente tridimensionale, come ci si aspetterebbe che avvenga nello spazio [T:05:38].
  • Vengono citati gli stem bolt, già sentiti nella loro modalità self sealing in Progress.
  • T'Pol ipotizza che le onde gravimetriche emesse dalla sfera siano la causa delle anomalie della Distesa Delfica, l'ipotesi verrà confermata in Exile.
  • Vediamo per la prima volta una delle sfere della Distesa Delfica. Una squadra dell'Enterprise riesce a entrarvi e scopre che questo meccanismo è alimentato da sei reattori a fusione nucleare.

Note

  • Benché l'equipaggio dell'Enterprise non riesca a comprendere a colpo d'occhio le scritte aliene, non ha alcun problema ad interfacciare il proprio sistema informatico con quello alieno per scaricare i dati dal computer della sfera osaariana.
  • Quando lo shuttle si dirige verso la nave alla deriva, ha le ali laterali estese, mentre quando si dirige verso la sfera osaariana le ali sono retratte.

47

  • Durante l'inseguimento della scia ionica dell'astronave osaariana, nel visore principale
    appaiono diversi numeri fra cui 674832 [T:21:59]

Blooper

  • Appena i pirati iniziano a saccheggiare la stiva dell'Enterprise, si vedono spostare tre contenitori. Poi applicano solo due apparecchi, uno al contenitore grande e uno al primo di quelli piccoli, tuttavia tutti e tre gli oggetti vengono teletrasportati via.
  • Quando Archer apre la camera di decompressione si sente il sibilo dell'aria, ma non si nota alcun effetto dello spostamento d'aria [T:36:00].

YATI

  • Quando Archer decide di interrogare il prigioniero osaariano con l'aiuto della camera di decompressione, alla fine apre improvvisamente la porta della camera benché ci sia una certa differenza di pressione tra la camera e l'atmosfera interna della nave. I sistemi di sicurezza avrebbero dovuto impedire un'azione del genere [T:36:00].
  • La sfera osaariana sembra essere illuminata da una sorgente di luce esterna ad essa, anche se non si vede nessuna stella nelle vicinanze.
  • Quando la navetta cerca di entrare nella sfera dal portale di ingresso, Reed dice di non riuscire a trovare la frequenza giusta per attivare il trasmettitore; Archer allora spara un colpo sul ricevitore e, subito dopo, Reed trova la frequenza. È abbastanza senza senso che, dopo aver
    ricevuto un colpo, il trasmettitore risponda a una trasmissione che prima non aveva avuto effetto.

Versione italiana

  • In occasione della prima trasmissione in Italia, questo episodio è stato trasmesso senza la sigla iniziale e senza i titoli di coda ed è stato unito a The Xindi, privato dei titoli di coda e a Extinction privato della sigla iniziale. Tra gli episodi, oltre la pausa pubblicitaria è stato trasmesso un breve stacco che mostra l'Enterprise mentre entra in curvatura e il logo «Star Trek Enterprise» accompagnati da un jingle tratto dalla sigla di apertura.

Citazioni

Reed: And don't forget: just because sensors didn't pick up any bio-signs doesn't mean we won't encounter anyone. [T:05:16]

Tucker: Creating a stable warp field isn't easy when laws of physics won't cooperate! The Cochrane equation... It's not constant here! The problem's in the quantum variables: every time I try to compensate, the spatial gradients keep throwin'it out of whack! Either we get away from these anomalies or we're gonna have to rewrite the book on warp theory. Now, I don't have to tell you how long it took Zefram Cochrane the first time around. [T:08:19]

Tucker: Now, where's Isaac Newton when you need him?! [T:08:57]

Orgoth: You're obviously new to this expanse. If you weren't, your ship's hull would be insulated with trellium D. Do you have any idea what a spatial distortion can do to a ship that is not insulated with trellium D? What it can do... to the people inside that ship? [T:17:44]

Orgoth: It takes time to learn to kill without remorse. You're not prepared to kill. Or torture. Hm! Not yet. [T:19:28]

Reed: You've finished rewriting the Physics book?
Tucker: I don't think I'll be taking the Nobel Prize any time soon. [T:21:05]

Tucker: T'Pol's been trying to help. Showing me how to... stimulate my neural nodes. It's not what you think.
Reed: Oh, I wasn't thinking anything. [T:21:20]

Tucker: All I'm saying is that this mission, wether it succeeds or not, is looking like a one way ticket all the time. [T:22.16]

Phlox: There is another treatment that might be helpful.
Tucker: All right, what have you got?
Phlox: Aldebaran mud leeches!
Tucker: What am I supposed to do with them?!
Phlox: Place one on your chest and one on your abdomen an hour before going to bed. Their secretions act as a natural sedative. Oh! Er, please, be careful to sleep on your back! If you roll over you might anger them.
Tucker: Maybe an hour a night with T'Pol isn't so bad! [T:31:19]

Reed: Captain?
Archer: Everything's under control, Lieutenant!
Reed: The airlock's decompressing, Sir. He'll die!
Archer: Not for another 20 seconds, he won't! [T:35:05]

T'Pol: Was he cooperative?
Archer: Eventually. [T:35:50]

Archer: This is Captain Archer. Remember us? You've probably noticed that our weapons are back on line. [T:37:11]

Tucker: Every species we run into seems to be gunnin' for us - we might as well paint a giant bull's-eye on the hull.


Riferimenti

Astronavi

Episodi

Fenomeni

Sezione tecnica

Specie

Quante volte…

Pagine che portano qui

Astronavi
Cast
Enterprise
    Episodi
    Fenomeni
    Flotta Stellare
    Materiali
      Organizzazioni
      Pagine originariamente convertite da HT


      Collegamenti esterni

      Informazioni sulla migrazione automatica

      Pagina originariamente generata nell'istante con informazioni dal database di HyperTrek aggiornato nell'istante

      • hypertrek:db.ultimamodifica=
      • wikitrek:pagine.elaborata=
      • hypertrek:pagine.idpagina=2337
      • hypertrek:pagine.tag=ent054
      • hypertrek:pagine.idsezione=17


      Navigatore Globale