An Embarrassment Of Dooplers

Da WikiTrek.
Jump to navigation Jump to search

Ico-lds.SVGStagione 2 di Lower Decks
Titolo italiano:La vergogna dei Doopler
Stagione:2
Numero di produzione:LD-2005
Data di trasmissione originale:
  • (Paramount+)
  • (Amazon Prime Video)
Data di pubblicazione originale: (Paramount+)
Data di pubblicazione in Italia: (Amazon Prime Video)
Scritto da:
Data stellare:58053.9
Anno della timeline:2381

Modifica i dati nella pagina della entità su DataTrek

An Embarrassment Of Dooplers è un episodio della stagione 2 di Star Trek: Lower Decks.

L'equipaggio della USS Cerritos NCC-75567 è alle prese con il trasporto di un emissario che si rivelerà particolarmente ostico. Nel frattempo Mariner trascina Boimler in una avventura rocambolesca a bordo della Base Stellare 25.

Trama

Primo atto

Data stellare 58053.9 gli ufficiali superiori sono a cena con un emissario dei Doopler, una specie i cui membri hanno la caratteristica di duplicarsi quando vengono esposti a uno stress, anche minimo. Dopo diversi giorni in cui tutti a bordo sono stati ossessionati dall'etichetta per evitare anche il più piccolo incidente con l'alieno, finalmente mancano poche ore al suo sbarco sulla Base Stellare 25: contestualmente il capitano Freeman è stata invitata – unica tra gli ufficiali comandanti di nave di Classe California – alla Conferenza di Comando che si tiene proprio su quella base.

In una delle stive di carico, Mariner e Boimler si annoiano per un lavoro di routine, Boimler spiega che, se fosse ancora sulla USS Titan, avrebbe potuto partecipare alla conferenza, dato che gli ufficiali delle navi più importanti vengono invitati come prassi: ci andrà così il suo clone William Boimler, con suo rammarico. Mariner controlla un DiPAD e si rende improvvisamente conto che la Titan è troppo lontana dalla Base Stellare e non farà in tempo a partecipare alla conferenza. Lei è molto interessata alla epica festa che si tiene successivamente alla conferenza: decide quindi che Boimler prenderà il posto del suo clone e che lei lo accompagnerà.

In sala mensa, Tendi e Rutherford si stanno svagando con un progetto iniziato da Rutherford tempo prima: una replica in miniatura della Cerritos. Il modello è così preciso che, non solo dalle finestre si può vedere una mini-Mariner bullizzare Boimler, ma addirittura dispone di una fonte di energia e può sparare con i phaser. Rutherford sta lavorando sugli scudi e si rende conto di avere lasciato degli appunti incisi nelle parti del modellino, ma non ne afferra il significato, dopo aver perso la memoria.

Giunti nei pressi della Base Stellare, il capitano John Anderson dà il benvenuto alla Cerritos: Freeman esterna le difficoltà incontrate durante il viaggio per controllarsi in presenza dell'emissario. Il capitano non si rende però conto che il doopler si trova proprio in plancia e, il fatto di aver provocato un disagio, lo porta a duplicarsi. La duplicazione lo mette in ulteriore ansia e i due alieni si duplicano ancora: in una escalation di disagio, la plancia viene presto riempita da copie dell'emissario. L'attracco della Cerritos viene negato finchè la situazione non sarà risolta.

Boimler pensa che questo incidente impedisca loro di andare alla conferenza, ma Mariner dice invece che il caos a bordo coprirà la loro assenza.
I due riescono a teletrasportarsi sulla base, vecchia ma così grande da generare ammirazione in Boimler. Mariner spiega di conoscerla bene avendoci vissuto in passato. Mentre i due si avviano alla ricerca della sede della conferenza, un misterioso Tellarite nota Mariner e comunica la sua presenza via radio.

Secondo atto

Mariner conduce Boimler in un negozio dove un Mizariano, Malvus, accoglie la donna con freddezza, risentimento e impugnando un'arma. Malvus la accusa di averlo abbandonato su Ceti Alfa IV, Mariner nega di aver mai abbandonato chicchessia, al che Boimler le ricorda di averlo abbandonato su Rubicun III e su Axilus. Mariner infine si scusa con Malvus spiegando che pensava che Ceti Alfa IV fosse abitato: chiede quindi al Mizariano di rivelare loro dove si terrà la festa che segue la conferenza. Malvus risponde di sapere dove si terrà, nonostante questa dovrebbe essere una informazione segreta, ma è disposto a rivelarlo solo se Mariner lo aiuterà a trasportare un certo carico: alcune casse di bagnoschiuma edizione limitata il cui contenitore è un tubetto con le sembianze di Data.

Sulla Cerritos i Doopler continuano a moltiplicarsi, mentre Rutherford è sempre alle prese con il modellino ultra-realistico della nave. La propulsione funziona fin troppo bene, mentre l'ingegnere non riesce a far funzionare altre tecnologie ed è continuamente spiazzato da note lasciate da lui stesso l'anno precedente che ora non riesce a interpretare. Rutherford e Tendi cercano un posto dove lavorare in pace e si trovano a doversi fare strada fra un numero sempre maggiore di Dooplers.

Intanto, sulla Stazione, Mariner e Boimler hanno un battibecco a proposito degli abbandoni mentre trasportano le casse di bagnoschiuma su un veicolo a quattro ruote. Improvvisamente vengono fermati dalla sicurezza e Mariner comunica con Malvus il quale le assicura che il mezzo non è rubato, ma che potrebbe avere dei problemi con le armi illegali nascoste sotto il detergente. Si capisce quindi che Malvus ha teso una trappola a Mariner con l'intento di punirla: sapendo che la sicurezza della stazione è corrotta e che farà confessare un crimine in qualche modo ai due, anche se sono stati incastrati, Mariner decide di fuggire a tutta velocità.
La sua rocambolesca fuga provoca disastri in vari negozi, così come nelle aree comuni e negli hangar della stazione.

Sulla Cerritos Tendi e Rutherford si sono rifugiati nella sala di riparazione, ma vengono presto circondati dai Dooplers in continua moltiplicazione, i due capiscono che l'unica via d'uscita è portarsi sul tetto della navetta Sequoia per poi fuggire da un condotto di manutenzione. Tendi ricorda a Rutherford che il condotto è sigillato da qualche mese, ma la sua perdita di memoria gli impedisce di ricordare questa informazione. Questo evento, unito alla sua incapacità di portare a termine la costruzione del modellino gli fa realizzare quanto il vecchio lui fosse migliore e si sente in gara con il sè stesso del passato.

Giunti infine nell'aviario della Base, Mariner riesce a seminare le ultime pattuglie della sicurezza, ma in un momento di distrazione, per salvare in extremis un anziano giardiniere dall'investimento, è costretta a una manovra brusca che manda lei, Boimler e il loro veicolo in aria, per ammarare infine dentro un laghetto.

Terzo atto

Mariner, dopo aver trascinato a riva Boimler, contatta Malvus e gli intima di dirle subito dove si terrà la festa, oppure spiegherà alle autorità da dove vengono i disgregatori a bordo del veicolo. Mariner scopre infine che la festa si tiene nella Sala Alfa e si stupisce del fatto che sia un segreto, dato che tutte le feste della base si svolgono lì.
All'ingresso, Boimler riesce facilmente ad entrare spacciandosi per il suo clone, William Boimler, ma non riesce a far entrare Mariner, per dicendo che si tratta della sua accompagnatrice, perché lei viene da una nave di basso rango. Mariner decide di andarsene e di trovare di meglio da fare sulla stazione. Boimler però le dice che non vuole lasciarla fuori, quando lui sta entrando alla festa. Lei si altera ricordandogli che lui è quello che l'ha già abbandonata per andare sulla Titan, Boimler si stupisce che lei sia arrabbiata per una promozione che lui si è dopotutto meritato. Alla fine Boimler se ne va esasperato.
Al party Boimler riconosce molte personalità importanti della Flotta, ma si rende improvvisamente conto di essere solo lì dentro.

Rutherford e Tendi assistono impotenti alla replicazione dei Doopler nella sala riparazione e Tendi spiega infine a Rutherford che lui non è meno capace del suo vecchio sè stesso: le annotazioni lasciate nel modellino servivano per temporeggiare perchè i due guardiamarina avevano scoperto che lavorare al modellino teneva lontano gli altri, evitando seccanti contatti sociali. I due quindi arrivavano a un certo punto della costruzione e poi ricominciavano da capo.
I due infine decidono di espellere il mini-nucleo di curvatura del modellino che, essendo perfettamente funzionante, può agire come piccolo esplosivo per fare saltare il portello di accesso a un tubo di Jefferies sul soffitto da cui scappare.

Sulla Base Stellare 25, Mariner sta cercando di ubriacarsi da sola, finchè Boimler non appare sulla soglia. Spiega che alla festa c'erano cibo a volontà e molte personalità famose, ma che lei non era lì con lui per sfotterle, rendendo quindi vuota l'esperienza. Boimler infine si scusa per essere fuggito sulla Titan e finalmente spiega di averlo fatto per la paura che lei lo dissuadesse dal trasferirsi. Boimler afferma anche che non sapeva Mariner avesse dei sentimenti: lei spiega che li ha, ma li tiene nascosti e li mostra a lui solo perchè lei è la sua mentore e lui il suo "numero uno".
Mariner infine si scusa per avergli fatto perdere la festa, ma lui minimizza. Alla fine entrambi sono tristi per aver perso l'occasione.

In plancia, la quantità dei Doopler sta superando lo spazio disponibile: Freeman, esasperata, dà degli idioti e bambini agli alieni che, inaspettatamente, una volta insultati iniziano a unirsi. Il capitano dà ordine a tutti di iniziare a mancare di rispetto agli ospiti riuscendo infine a ridurli a un solo essere come all'inizio. Freeman può finalmente attraccare la nave e chiama a raccolta gli ufficiali di plancia per andare alla festa.

Al bar della Stazione 25, Boimler e Mariner sono ancora abbacchiati per non poter partecipare alla festa, ma la barista li consola dicendo che sono generazioni che si tiene la festa, che qualcuno cerca di imbucarsi e che viene regolarmente respinto. Racconta loro addirittura come sia capitato a Kirk e Spock, i quali hanno anche lasciato una incisione sul bancone a testimoniare il loro passaggio nel 2260 e qualcosa. Pensando a quali grandi personalità siano finite lì a bere come loro, i due si rallegrano nuovamente e si rendono conto di essere entrati a fare parte della storia.
Freeman e gli ufficiali di plancia della Cerritos arrivano infine all'ingresso della festa, ma, nonostante le proteste del capitano che ricorda che la sua nave ha combattuto a fianco della Titan nella Battaglia di Kallah, il gruppo viene respinto in malo modo. Freeman si indigna per la presenza di Thadiun Okona che, pur non essendo parte della Flotta, partecipa alla festa come DJ e si lancia in un discorso in cui tesse le lodi della propria nave e del suo equipaggio, ma il gruppetto viene definitivamente respinto e si rassegna a mangiare cosce di krada in un chiosco vicino al bar di Mariner e Boimler.
Mentre Mariner invita i suoi superiori ad entrare a bere con loro, l'emissario dei Doopler si avvicina per porgere le sue scuse al capitano, chiedendo inoltre dove possa passare il tempo che manca all'inizio della conferenza a cui deve partecipare. Per ripicca verso gli organizzatori che l'hanno respinta, Freeman invita il Doopler a recarsi alla festa. Teletrasportato nella sala, viene subito messo a disagio per essersi imbucato e inizia a replicarsi senza controllo.

Nel bar tutti finiscono per divertirsi: il capitano e Mariner dichiarano che si tratta della festa più riuscita del quadrante. Rutherford finalmente ha chiuso i conti con il sè stesso del passato e non si sente più in inferiorità, così Tendi gli propone un nuovo modellino da costruire: Deep Space Nine dotata anche di Ezri e Jadzia Dax.
Mentre i suoi ufficiali si divertono e Mariner continua la schermaglia amichevole con Boimler per stabilire chi dei due sarà il "Numero Uno" e chi il capitano, Freeman nota che ora il bancone riporta un nuovo graffito "Mariner + Boimler".

Sezioni

In questo episodio…

  • Questo episodio non ha teaser e parte direttamente con la sigla di apertura.
  • Vediamo Shaxs tornare alla sua postazione in plancia.
  • Scopriamo che Mariner ha vissuto per un certo periodo sulla Base Stellare 25.
  • Con un commento tra il criptico e il grottesco, Mariner dice di avere persino indossato la biancheria intima, per andare alla festa, come se questa cosa fosse inusuale per lei.
  • Vediamo per la prima volta in Lower Decks l'alta uniforme bianca apparsa originariamente in Insurrection; Boimler mostra anche la variante TNG della uniforme da cerimonia, ma Mariner gli dice che "non si usa più"

Note

  • Quando Boimler prende uno dei bagnoschiuma, chiede se non rappresenti Lore invece di Data: in effetti l'esemplare che prende in mano è l'unico a mostrare un sorriso beffardo mentre tutti gli altri sullo sfondo hanno una espressione neutra.
  • Come già evidenziato in The Trouble with Edward a proposito dei triboli, non è chiaro come l'emissario Doopler possa moltiplicarsi creando apparentemente massa dal nulla.
  • Dalla scatola che Tendi regge in braccio, si può vedere che il modellino della Cerritos è prodotto da una delle aziende di Quark.
  • L'apparecchio che Okona porta sulla spalla, come fosse un grosso radioregistratore degli anni '80, è identico al modulo del sistema di direzionamento che Geordi La Forge lo ha aiutato a riparare in The Outrageous Okona


47

Okudagram

Blooper

YATI

  • Mariner dice che la Titan è dall'altra parte del sistema e che non farà in tempo ad arrivare alla Base per la conferenza. In realtà un sistema stellare è percorribile in tempi brevissimi da una nave stellare dotata di propulsore a curvatura. Probabilmente si intendeva nominare il quadrante invece del sistema.
  • A parte non essere molto credibile che tutta la sicurezza di una installazione della Flotta Stellare sia corrotta, l'affermazione di Mariner rende confuso lo svolgimento dell'azione. Se la sicurezza è corrotta, Malvus non avrebbe dovuto farsi convincere dal ricatto di Mariner sul rivelare la provenienza delle armi. Se non tutta la sicurezza fosse corrotta, allora Mariner avrebbe potuto raccontare la verità fin dall'inizio senza necessità di fuggire
  • Non ha senso che Tendi non abbia detto subito a Rutherford che il modellino era il loro "deflettore sociale", am che abbia aspettato fino a metà dell'episodio per rivelare questo dettagli che in realtà non aveva senso nascondergli
  • Inverosimile che Kirk e Spock non abbiano potuto partecipare alla festa: nel 2260 le navi stellari di Classe Constitution erano il fiore all'occhiello della Flotta e i loro equipaggi avevano sicuramente grande rilevanza

Versione Italiana

Continuity

Citazioni

Produzione

Riferimenti

Riferimenti diretti

Riferimenti inversi

Collegamenti esterni

Interwiki

Identificativi esterni

  • 45875, Identificativo TV Show Transcripts

Annotazioni