We'll Always Have Tom Paris

Da WikiTrek.
Jump to navigation Jump to search
Ico-lds.SVGStagione 2 di Lower Decks
Numero di produzione: LD-2003
Première americana: {{{EpisodiData USA}}}
Première italiana:
Sequenza di trasmissione: {{{EpisodiSEQ}}}
Date e emittenti della prima TV:
  • su Paramount+ (USA)
  • su Amazon Prime video (Resto del mondo)
Prima TV USA:
Week Of della prima trasmissione USA: {{{EpisodiSAT}}}
Prima TV su NBC: {{{EpisodiNBC}}}
Prima TV su UPN: {{{EpisodiUPN}}}
Prima TV su Italia Uno: {{{EpisodiI1}}}
Prima TV su (Canal) Jimmy: {{{EpisodiCJ}}}
Prima TV su La 7: {{{EpisodiL7}}}
Prima trasmissione sulla RAI: {{{EpisodiRAI}}}
Prima trasmissione su Tele Venezia: {{{EpisodiTLV}}}
Prima TV su Telemontecarlo: {{{EpisodiTMC}}}
Prima TV su CBS All Access: {{{EpisodiCBSAll}}}
Prima TV su Netflix: {{{EpisodiNetflix}}}
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro: {{{EpisodiR4}}}
Codice del The Next Generation Companion: {{{EpisodiCOD}}}
DVD europeo in cui è presente l'episodio: {{{EpisodiDVD}}}
VHS britannica dell'episodio: {{{EpisodiVHS}}}
Storia: {{{EpisodiSTO}}}
Sceneggiatura: {{{EpisodiTPY}}}
Screenplay:
    Regia: Bob Suarez
    Musica: {{{EpisodiMUS}}}
    Produttore: {{{EpisodiProduttore}}}
    Coproduttore: {{{EpisodiCoproduttore}}}
    Produttore esecutivo: {{{EpisodiProd.Exec.}}}
    Produttore associato: {{{EpisodiProd.Assoc.}}}
    Consulente esecutivo: {{{EpisodiCons.Exec.}}}
    Costo di produzione: {{{EpisodiCosto}}}
    Incassi al botteghino: {{{EpisodiIncassi}}}
    Durata: 25min
    Titolo nella collana La pista delle stelle: {{{EpisodiPST}}}
    Titolo italiano: Avremo sempre Tom Paris
    Titolo italiano scelto da Telemontecarlo: {{{EpisodiIT (TMC)}}}
    Titolo spagnolo: {{{EpisodiES}}}
    Titolo francese: {{{EpisodiFR}}}
    Titolo tedesco: {{{EpisodiDE}}}
    Titolo giapponese: {{{EpisodiJP}}}
    Titolo portoghese: {{{EpisodiPT}}}
    Titolo brasiliano: {{{EpisodiBR}}}
    Titolo afrikaans (Sudafrica): {{{EpisodiZA (af)}}}
    Titolo zulu (Sudafrica): {{{EpisodiZA (zu)}}}
    Sonoro: {{{EpisodiSonoro}}}
    Effetti speciali: {{{EpisodiSFX}}}
    Rating americano: {{{EpisodiRating USA}}}
    Titolo nell'edizione italiana in DVD: {{{EpisodiDVDITA}}}
    Titolo provvisorio: {{{EpisodiPRO}}}
    Titolo italiano proposto dallo STIC: {{{EpisodiSTIC}}}
    Data delle versioni dello script: {{{EpisodiSCR}}}
    Data delle riprese: {{{EpisodiRIP}}}

    Personaggi e interpreti DT

    Attori ospiti

    Attori ospiti straordinari


    Navigatore episodi

    < Precedente Successivo >
    Kayshon, a occhi aperti Mugato, Gumato

    Modifica i dati nella pagina della entità su DataTrek

    We'll Always Have Tom Paris è un episodio della stagione 2 di Star Trek: Lower Decks.

    Mariner e Tendi si uniscono per una missione per recuperare un cimelio per la dottoressa T'Ana. Nel frattempo, sulla Cerritos arriva il tenente Tom Paris, con grande eccitazione di Boimler, che spera di incontrarlo.
    Rutherford è ossessionato dal mistero che circonda la ricomparsa di una presenza familiare sulla Cerritos.

    Trama

    Bradward Boimler si sta riabituando alla vita sulla Cerritos, ma purtroppo, per via di un rafforzamento dei protocolli di sicurezza e del suo recente cambio di posizione, non riesce a farsi autorizzare dal computer di bordo a ordinare nessun tipo di cibo replicato.

    D'Vana Tendi e Samanthan Rutherford stanno facendo colazione insiema, ma la orioniana si affretta a recarsi in infermeria, mentre Beckett Mariner si unisce al gruppo. Con sua grande sorpresa, Rutherford vede Shaxs apparentemente vivo e in buona salute, ordinare un panino molto farcito. Disorientato, l'ingegnere chiede a Mariner se anche lei lo vede e le domanda se non sia anche lei stupita del fatto che sia vivo dopo essersi sacrificato per salvarlo. Mariner fa spallucce ricordando che gli ufficiali di plancia trovano sempre un modo per tornare.

    Mariner suggerisce a Rutherford di ignorare semplicemente la faccenda e anzi lo invita a lasciare la sala mensa; mentre si allontanano, Boimler riesce finalmente a ottenere qualcosa dal replicatore: un bonsai.

    Primo atto

    Tendi viene convocata dalla dottoressa T'Ana che sembra irrequieta e arruffata. La dottoressa incarica la orioniana di recarsi su Qualor II per recuperare un cimelio di famiglia: lei risponde di essere onorata per questo incarico, ma T'Ana taglia corto dicendo che sta cercando un ufficiale per portare a termine la missione con velocità e discrezione.

    Boimler raggiunge i suoi colleghi e racconta entusiasta che Thomas Paris sarà a bordo della Cerritos per raccontare le avventure sue e dei suoi colleghi sulla Voyager nel loro viaggio di ritorno dal Quadrante Delta. Boimler menziona Shaxs e Rutherford si chiede di nuovo come abbia fatto a tornare in vita e come mai nessun altro si ponga il problema. Boimler e Mariner snocciolano una serie di possibile cause fantascientifiche e gli dicono di non indagare oltre, ma lui è deciso a risolvere il rompicapo.
    Boimler si avvia con la sua collezione di piatti commemorativi a farsi fare un autografo da Paris.
    Tendi raggiunge Mariner per parlarle della sua missione e per invitarla a partecipare insieme a lei essendosi resa conto che loro due non hanno mai compiuto una missione insieme da sole.

    Boimler continua ad avere problemi nel circolare per la nave in quanto il computer non lo riconosce come personale autorizzato: non riesce nemmeno ad aprire le porte automatiche e, rifiutato l'aiuto di Jet, non gli resta che entrare nei tubi di Jefferies e muoversi così lungo i ponti della nave.

    Tendi e Mariner giungono su Qualor II con la navetta Yosemite e decidono di passare al bar prima di recuperare il cimelio. Mentre le due si confrontano sulla musica acida Klingon, scoprono che il cimelio in realtà è una ingombrante cassa di legno, malridotta e difficile da spostare. Portato a bordo dello shuttle con fatica, Mariner non resiste alla tentazione di scoprire di cosa si tratti, mentre Tendi non ne è per niente entusiasta.
    All'interno di trova una sorta di totem felino che Mariner pensa essere una statua, mentre Tendi spiega essere un "cippo della libido" che serve per sfogare le tempeste ormonali che colpiscono i Caitiani ogni anno, in maniera simile al Pon farr vulcaniano.
    Dopo averci scherzato su, le due guardiamarina cercano di rimettere il totem nella cassa, ma maldestramente lo fanno cadere rompendolo in due, con orrore di Tendi.

    Secondo atto

    Tendi è disperata per aver fallito la missione di T'Ana, Mariner la rassicura dicendo che ci peenserà lei a riparare la statua rotta: in passato lei aveva rotto la Mek'leth di Worf su DS9 e l'ha riparata senza che lui se ne accorgesse. Le dice che conosce una persona su Bonestell che le può aiutare e le due decollano immediatamente.

    Sulla Cerritos, Rutherford è di turno in ingengeria quando Shaxs entra e chiede a Andy Billups se vuole organizzare una partita a raquetball dopo che Tom Paris avrà laciato la nave. L'ingengere chiede al bajorano se se la sente dopo tutto quello che ha passato, ma lui ribatte scherzando che quel posto non gli ha tolto il suo eccellente servizio. Rutherford si avvicina ai due con l'intento di chiedere spiegazioni a Shaxs, ma viene battuto sul tempo dal Sottotenente Cody che chiede brucascmente come abbia fatto Shaxs a tornare. Questa domanda provoca una reazione emotiva da aprte del bajorano e stupore tra tutti i presenti in ingengeria. Billups riprende l'ufficiale per la sua domanda sconveniente e questi viene allontanato dalla sezione ingegneria.
    Rutherford, salvato in corner dalla domanda del collega, cambia argomento, se ne esce con una domanda sciocca e si allontana il più in fretta possibile, mentre Shaxs ha un deja-vu.

    Alla Base Stellare Earhart, nel Centro Ricreativo Bonestell Mariner trova una sua vecchia conoscenza che accetta di riparare il cimelio per 50 pezzi di Latinum. Per ottenere il denaro necessario, Mariner decide di giocare d'azzardo e finisce per approcciare un gruppo di Nausicaani poco raccomandabili.
    Mariner si rivela un asso al Dom-Jot e uno dei Nausicani la accusa di averli imbrogliati facendosi passare per una principiante, il croupier allora suggerisce che i due facciano continuare i loro amici, ma il nausicano insinua che Tendi userebbe i suoi feromoni orioniani per barare. Mariner dice che è una grave offesa e che non lo farebbe mai, ma segretamente le suggerisce di farlo, al che Tendi risponde che non li userà.
    Con un po' di fortuna, Tendi riesce a vincere mentre Mariner la slava da un tentato accoltellamento. Tuttavia i nausicani pensano ancora a una truffa e danneggiano ulteriormente il cimelio. Tendi è sempre più preoccupata, ma Mariner la invita a sbrigarsi a fuggire prima che la situazione precipiti.

    Boimler ha quasi raggiunto la plancia della Cerritos, sempre muovendosi nei tubi di Jeffries. Contemporaneamente, Tom Paris si mette al timone della nave per fare un giro di prova e involontariamente quasi uccide Boimler con un getto di plasma. Il guardiamarina tuttavia se la cava solo con poche ustioni e prosegue il suo percorso sempre con il prezioso piatto commemorativo.

    A Bordo dello shuttle, Tendi riceve una chiamata da T'Ana che la rimprovera per non essere ancora tornata e le dice di fare in fretta. Tendi decide infine di recarsi preso un avamposto pirata di suo cugino D'Onni, che potrebbe aiutarle. Mariner tuttavia si troverebbe in pericolo in quanto umana e si decide quindi di mascherarla tingendo la sua pelle di verde.

    Boimler continua a strisciare nei condotti della nave mentre Rutherford è sempre ossessionato dal ritorno di Shaxs. Addirittura ha delle visioni del bajorano sotto varie sembianze che gli propone varie ipotesi sul suo ritorno, l'Universo dello Specchio, l'assimilazione da parte dei Borg, una civlità microscopica che lo ha riportato in vita per metterlo all'interno di una mini-Sfera di Dyson, la permanenza nel Nexus. Troppo stressato per continuare, decide infine di risolvere il mistero e si precipita nei corridoi in ricerca di Shaxs.

    Mariner e Tendi raggiungono D'Onni, che si occupa di contraffare oggetti artistici, Mariner resta colpita dalla sua prestanza fisica e Tendi è sorpresa di sapere che Mariner esca con persone di ogni tipo quando lei in realtà l'ha vista in coppia solo con Boimler. Mariner è stupita dall'affermazione e, all'insistenza di Tendi, spiega che Boimler è come il suo animaletto domestico.
    D'Onni si accorge della cugina e le chiede che cosa ci faccia lì, spiegandole che il Sindacato li punirebbe se li scoprisse insieme. Lei per tutta risposta lo colpisce, lo insulta e gli ordina di riparare il cimelio in modo che nemmeno sembri rotto. Lui fa atto di sottomissione e le obbedisce chiamandola Signora delle Costellazioni Invernali. Mariner è stupita da questa sua natura combattiva e assertiva, mentre lei si sente a disagio in un ruolo che dice di aver abbandonato tempo addietro.
    Le due hanno un battibecco in quanto Tendi si rende conto che Mariner non sa che il suo nome di battesimo sia "D'Vana", così come Mariner se la prende perché Tendi sembra non sapere nulla di lei nonostante lavorino insieme da un anno. Nel frattempo la colorazione della pelle di Mariner scompare e il suo trucco viene rivelato: un gruppo di orioniani si avvicina con intenti violenti verso l'intrusa.

    Terzo atto

    Sezioni

    In questo episodio…

    Note

    • La Pupusa, che Boimler cerca di ordinare senza successo, è un piatto tipico di El Salvador.
    • Boimler si riferisce alla USS Voyager NCC-74656 e al suo equipaggio con il nomignolo "Voy": si tratta chiaramente di un riferimento al fandom che identifica la relativa serie TV con la sigla "VOY".
    • La banda di punk Klingon "Gik'tal" ("Fino alla morte") suona alla radio la canzone "Greth'or Paradise", probabilmente un riferimento alla canzone realmente esistente Gangsta's Paradise

    47

    Okudagram

    Blooper

    YATI

    • Piuttosto sciocco che Boimler possa accedere a un tubo di Jefferies dando un calcio al portello di accesso.
    • Quando Tendi e Mariner giocano a dom-jot è chiaro che il cimelio è lì con loro, dato che uno dei nausicai lo ha appena colpito. Quando fuggono non portano nulla con loro, tuttavia il cimelio è a bordo dello shuttle, poco dopo.


    Versione Italiana

    • L'acid punk è definito "klingoniano", ma la musica "klingon".

    Continuity

    Citazioni

    Boimler: Guess who I get to meet today! The creator of Fair Haven, Captain Proton himself: Lieutenant Tom Paris!
    Mariner: No way! That's awesome! Is he still a salamander?

    Shaxs nella visione di Rutherford: In the Nexus, it's always Christmas!

    Produzione

    Riferimenti

    Riferimenti diretti

    Riferimenti inversi

    Collegamenti esterni

    Interwiki

    Identificativi esterni

    Annotazioni


    Navigatore Globale