Where Pleasant Fountains Lie

Da WikiTrek.
Jump to navigation Jump to search

Ico-lds.SVGStagione 2 di Lower Decks
Titolo italiano:Il pianeta delle piacevoli fontane
Stagione:2
Numero di produzione:LD-2007
Data di pubblicazione originale: (Paramount+)
Data di pubblicazione in Italia: (Amazon Prime Video)
Scritto da:Garrick Bernard
Regista:Jason Zurek
Data stellare:58109.3
Anno della timeline:2381
Personaggi e interpreti DT
Attori ospiti

Attori protagonisti

Navigatore
< PrecedenteSuccessivo >
La spia tra di noi Io, Excretus

Modifica i dati nella pagina della entità su DataTrek

Where Pleasant Fountains Lie è un episodio della stagione 2 di Star Trek: Lower Decks.

Mariner e Boimler sono bloccati su un pianeta disabitato con un computer senziente. Sulla Cerritos il tenente comandante Billups deve dimostrare le sue abilità ingegneristiche a un vecchio avversario.

Trama

Il capitano Carol Freeman e il suo primo ufficiale Jack Ransom si trovano sulla superificie di un pianeta devastato da un secolo di guerra. Pare che il conflitto fosse fomentato da un computer, AGIMUS, dotato di intelligenza artificiale e venerato come una entità superiore.
Nonostante i subdoli tentativi dell'apparecchio, i due ufficiali della Flotta Stellare portano via dal pianeta la sua unità centrale per trasportarla all'Istituto Daystrom.

Tornati sulla Cerritos, gli ufficiali vengono contattati dalla Regina Paolana a bordo dell'incrociatore Hysperiano Monaveen: pare ci sia un problema ai propulsori della nave per cui gli ingegneri necessitano di aiuto esterno. In plancia giunge quindi Andarithio Billups che viene accolto con apprensione dalla Regina, che lui saluta come madre.

Primo atto

Negli alloggi dei lower decks, Mariner ironizza sulla missione di Boimler destinato a domare centopiedi giganti sul pianeta Dansk, un lavoro per cui è apparentemente diventato esperto durante il suo tour sulla Titan. Boimler rimanda al mittente i commenti ironici, spiegando che Mariner sia solo invidiosa di lui, dovendo lei invece solo trasportare AGIMUS al Daystrom. Mentre sono impegnati in questa conversazione, un messaggio sul DiPAD di Boimler lo informa di essere stato riassegnato alla missione di trasporto, con grande gioia di Mariner.

La Cerritos raggiunge la Monaveen e quest'ultima estende un tunnel di servizio per il trasporto del personale. Billups spiega ai suoi collaboratori in sala macchine che sua madre lo perseguita da anni e tenta in tutti i modi farlo cadere in tentazione perchè lui si accoppi: secondo la legge Hysperiana, infatti, una volta persa la verginità, Billups dovrà abbandonare il suo lavoro nella Flotta e prendere il posto di re sul trono del pianeta.
La regina giunge sul posto e assicura il figlio che non sta tentando di farlo cadere in un tranello, ma gli spiega che la propulsione dell'incrociatore è veramente danneggiata seriamente e che, con la nave fuori uso, la sicurezza di Hysperia è a rischio. La regina fa quindi appello alla sua professionalità e al suo patriottismo spiegando che ha bisogno di un ingegnere per salvare il suo popolo.

Sulla navetta Yosemite, Boimler è triste, mentre Mariner è entusiasta di occuparsi di una missione così semplice e pregusta il ramen da mangiare a Okinawa, sede dell'Istituto Daystrom. Improvvisamente una distorsione gravimetrica fa precipitare la navetta su un pianeta sconosciuto senza che i due possano impedire il naufragio.

Secondo atto

Boimler si risveglia sulla superficie del pianeta nella navetta semidistrutta, Mariner è in buone condizioni con solo un braccio ferito, ma non è possibile inviare segnali i soccorso, inoltre il replicatore della navetta funziona poco e male. Infine, il contenitore di AGIMUS si è rotto e il computer adesso è funzionante e, nonostante gli sforzi di Boimler per non comunicare, il computer spiega che può aiutarli.

Billups e Rutherford si recano a bordo della Monaveen dove tutto è arredato e mascherato come se si trattasse di uno sfarzoso palazzo reale medioevale. In sala macchine i due ingegneri iniziano con la diagnosi del problema, resistendo a fatica a tutte le distrazioni del caso, tuttavia la causa del malfunzionamento sembra sfuggire loro.

Mariner e Boimler riescono a malapena a ripararsi prima dell'attacco di un feroce predatore autoctono che è apparentemente immune di loro phaser: l'animale tuttavia si ciba di tutte le razioni di sopravvivenza, mettendo in grave pericolo i due ufficiali. AGIMUS continua a spronare i due a collegarlo al computer della navetta, spiegando di potere rimettere in funzione la propulsione, il replicatore e di poter salvare loro la vita, ma i due ufficiali continuano a ignorarlo e si avviano alla ricerca di acqua sulla superficie. Per evitare che faccia danni, Mariner suggerisce di seppellire AGIMUS (come la testa di Data), ma Boimler preferisce portarlo con loro.
I due trovano un albero che produce frutti succosi, sebbene di cattivo sapore e riescono con qualche fatica a coglierli. All'ennesimo commento sul cibo da parte di AGIMUS, i due decidono infine di seppellirlo, ma, durante la notte il computer si libera e inizia a manipolare Boimler facendogli credere che Mariner sia parte di una cospirazione contro di lui. La donna ammette di aver convinto Ransom a non assegnare Boimler alla missione più pericolosa, ma di averlo fatto solo per il suo bene. Il fatto che durante questa missione Boimler si stia facendo manipolare così facilmente dal computer vecchio di un secolo, non fa altro che convincerla ancora di più della sua precedente opinione.

Billups e Rutherford trovano finalmente il problema al propulsore della Monaveen e la regina è fiera del proprio figlio. Mentre Billups è temporaneamente a bordo della Cerritos, si verifica una esplosione sull'incrociatore Hysperiano e, dopo pochi minuti, l'ingegnere e Tendi scoprono che sia la regina che Rutherford sono deceduti nella deflagrazione.

Terzo atto

Mariner e Boimler trovano una nave naufragata in condizioni migliori della propria navetta, ma non riescono ad accedervi e Mariner è pronta a tentare con un altro relitto; Boimler, su insistenza di AGIMUS, invece, vorrebbe lasciare che il computer si collegasse alla nave e che li aiutasse: Mariner è categorica sul non lasciarlo interagire con altri computer e tra i due nasce una collutazione che si risolve con Boimler che fa fuoco su Mariner, stordendola e infine aiutando AGIMUS a interfacciarsi con la nave.

Billups si presenta dal capitano per rassegnare le sue dimissioni: il suo popolo ora ha davvero bisogno di un membro della famiglia reale perchè guidi il governo. Il capitano cerca di dissuadere il suo ingegnere, ma lui spiega che questo è un dovere a cui non può sottrarsi e di conseguenza si deve preparare per l'"accoppiamento reale". Mentre lascia la sala tattica con le due guardie reali, l'ingegnere chiede se farà male.
Tendi ancora non può credere che il suo migliore amico sia morto, tramite il computer riesce a stabilire che l'impianto cibernetico di Rutherford è ancora in funzione e quindi la guardiamarina ha speranza che la sua mente possa essere sopravvissuta.

Mentre Mariner riprende conoscenza e si avventura all'interno della nave naufragata, Boimler sta per collegare AGIMUS al computer, ma necessita di una fonte di energia ausiliaria per avviare il minimo dei sistemi, così il computer gli dà accesso al connettore della sua batteria interna. Dopo la connessione, AGIMUS finalmente ottiene tutto ciò che desidera da giorni.

Sulla Monaveen, Tendi trova, non solo l'impianto, ma Rutherford vivo e vegeto che festeggia con la regina e il suo seguito. In pochi istanti la verità viene a galla: l'esplosione è stata provocata volontariamente in maniera sicura, solo per convincere Billups che il trono fosse vacante. Rutherford vorrebbe informare il suo capo prima che sia troppo tardi, ma le comunicazioni sulla nave aliena sono inibite. L'ingegnere si mette quindi in corsa contro il tempo e riesce a fermare Billups in tempo prima dell'accoppiamento, spiegandogli tutta la situazione.

AGIMUS è in pieno delirio di onnipotenza e spiega come sia pronto a prendere possesso del pianeta e a costruire una nuova flotta di droni assassini. Mariner arriva giusto in tempo per ascoltare Boimler che spiega al computer malvagio di aver usato la sua batteria per trasmettere un segnale di soccorso e di averlo collegato solo all'impianto elettrico. Boimler si scusa con Mariner per averla ingannata e colpita, ma spiega di aver avuto bisogno di una messa in scena per potere accedere alla fonte di energia di AGIMUS. Mariner è impressionata, mentre il computer è affranto e vuole vendicarsi tentando di accecarli accendendo e spegnendo le luci della plancia.
Poco dopo, i due vengono salvati da un runabout della Flotta e, in rotta per la Terra, AGIMUS ammette che la loro amicizia e fiducia abbia avuto la meglio sui suoi tentativi manipolatori. Richiede quindi di essere ammesso alla Accademia della Flotta Stellare per diventare il prossimo "Sette di Nove", ovvero "AGIMUS di Uno".
AGIMUS viene infine internato nella sezione "Self-Aware Megalomaniacal Computer Storage" dell'Istituto Daystrom dove entra subito in conflitto con una pletora di altri computer megalomaniaci imprigionati nella stessa area.

Sezioni

In questo episodio…

Note

  • Il titolo dell'episoio viene da un brano di Venere e Adone di William Shakespeare: "Graze on my lips, and if those hills be dry, / ⁠Stray lower, where the pleasant fountains lie."
  • Boimler spiega che la principale differenza tra una pistola e un fucile phaser è che ci vogliono due mani per usare il secondo. Questa battuta fa riferimento al fatto che il phaser è un'arma così potente da rendere sempre piuttosto vaga la giustificazione per doverne usare una versione più ingombrante per ottenere lo stesso effetto pratico.

47

Okudagram

Blooper

YATI

Versione Italiana

Continuity

  • Boimler ha introdotto la sua allergia per la sabbia in Second Contact
  • La navetta è costretta a un atterraggio di fortuna a causa di un gravimetric shear, la stessa anomalia che ha colpito la Defiant in Behind the Lines, la Voyagerin Gravity e la Enterprise in The Catwalk.
  • La scena con l'esterno dell'Istituto Daystrom è sostanzialmente identica a quella vista in Remembrance: addirittura la forma delle nuvole è equivalente. Anche il logo dell'istituto è identico. Da notare che questo episodio è ambientato nel 2381, mentre quello di Picard nel 2399.
  • I droni di AGIMUS, visti nel manifesto propagandistico a inizio episodio e poi nella rappresentazione del delirio di onnipotenza del computer, hanno alcune similitudini con gli Echo Papa 607.

Citazioni

Produzione

  • La data stellare dell'episodio, 58109.3, non è mostrata nell'episodio, ma inserita nel log di Rutherford mostrato nel materiale promozionale su Instagram[3].
  • June Diane Raphael che dà la voce alla regina Paolana è la vera moglie dell'attore Paul Scheer.

Riferimenti

Riferimenti diretti

Riferimenti inversi

Collegamenti esterni

Interwiki

Identificativi esterni

Annotazioni