Raggio traente

Da WikiTrek.
Jump to navigation Jump to search

Per riuscire a interagire con oggetti esterni alla nave, come ad esempio altre navi in difficoltà o asteroidi in rotta di collisione con pianeti abitati, le navi della Flotta Stellare sono equipaggiate con un raggio in grado di attrarre o respingere gli oggetti.

Sfruttando la stessa teoria dei deflettori, vengono creati dei raggi di gravitoni in grado di attrarre o respingere oggetti.

L'uso del raggio traente sottopone la struttura dell'emettitore e del bersaglio a grande stress. Per questo motivo, gli emettitori di ogni vascello della Flotta Stellare sono attaccati direttamente alla struttura portante della nave e sono sotto l'influenza del campo di integrità strutturale.

Ogni vascello è equipaggiato di almeno un raggio traente, posizionato in modo da raggiungere oggetti sopra o sotto la nave stessa.

I vascelli più grandi hanno abbastanza raggi da coprire ogni direzione.

Creando un ciclo di inversione con gli scudi deflettori si può neutralizzare
l'effetto del raggio traente (Maneuvers).

Sezioni

Componenti tipici

  • Sorgente di gravitoni: uno stantuffo di toronio che, ruotando ad alta velocità, emette gravitoni.
  • Amplificatore di campo subspaziale: amplifica la distorsione del campo subspaziale incanalando il flusso di gravitoni in modo da creare un raggio indirizzabile. Variando la polarità del campo si ottiene un raggio traente o repulsivo.
  • Emettitori esterni alla nave che emettono il raggio.

Pagine che portano qui


Collegamenti esterni

Informazioni sulla migrazione automatica

Pagina originariamente generata nell'istante con informazioni dal database di HyperTrek aggiornato nell'istante

  • hypertrek:db.ultimamodifica=
  • wikitrek:pagine.elaborata=
  • hypertrek:pagine.idpagina=5123
  • hypertrek:pagine.tag=raggiotraente
  • hypertrek:pagine.idsezione=32


Navigatore Globale