I, Excretus

Da WikiTrek.
(Reindirizzamento da LD-2008 - I, Excretus)
Jump to navigation Jump to search

Ico-lds.SVGStagione 2 di Lower Decks
Titolo italiano:Io, Excretus
Stagione:2
Numero di produzione:LD-2008
Data di pubblicazione originale: (Paramount+)
Data di pubblicazione in Italia: (Amazon Prime Video)
Scritto da:Ann Kim
Regista:Kim Arndt
Data stellare:58114.8
Anno della timeline:2381
Personaggi e interpreti DT
Attori ospiti

Attori protagonisti

Navigatore
< PrecedenteSuccessivo >
Il pianeta delle piacevoli fontane wej Duj

Modifica i dati nella pagina della entità su DataTrek

I, Excretus è un episodio della stagione 2 di Star Trek: Lower Decks.

Un consulente arriva sulla USS Cerritos per eseguire esercitazioni che richiedono lo scambio di compiti tra i ponti inferiori e l'equipaggio di plancia.

Trama

I quattro protagonisti stanno eseguendo una EVA per riparare un satellite: terminato il lavoro, prima che possano tornare a bordo, la Cerritos si allontana a curvatura per rispondere a una chiamata di soccorso dalla USS Bakersfield. Mariner pensa che i guardiamarina siano stati dimenticati, mentre Tendi è fiduciosa che la nave si sia allontanata solo temporaneamente e che tornerà presto.
Sei ore dopo il quartetto viene finalmente recuperato e trasportato direttamente in infermeria con il supporto vitale delle loro tute EVA in grave crisi.

Primo atto

T'Ana rassicura tutti che i quattro guardiamarina si riprenderanno completamente: Mariner cerca di addossare la colpa al capitano per averli dimenticati, mentre Ransom spiega che loro non hanno seguito il protocollo di registrazione prima della loro EVA. Il capitano taglia corto spiegando che non hanno tempo per futili discussioni in quanto un Sergente istruttore della Flotta Stellare è in arrivo sulla Cerritos per valutare le prestazioni dell'equipaggio.

In un hangar equipaggiato con capsule olografiche, l'equipaggio si accalca intorno alla Pandoriana Shari yn Yem che spiega come l'equipaggio verrà valutato in scenari olografici basati su esperienze reali vissute da altri membri della Flotta. Per rendere più completa l'analisi, nelle simulazioni i gradi saranno invertiti: quindi gli ufficiali di basso rango affronteranno scenari di comando, mentre gli ufficiali superiori simuleranno situazioni da lower decks. Tutti sono molto eccitati all'idea e Freeman annuncia che per loro sarà una passeggiata, mentre è curiosa di vedere come se la caveranno i guardiamarina ad affrontare situazioni davvero gravi.

Mariner è la prima a cimentarsi nelle simulazioni con "Mirror universe encounter": dovrà trovare il modo di tornare nel suo universo dopo essere accidentalmente finita nell'Universo dello Specchio. Come prima cosa la guardiamarina tenta di variare la simulazione improvvisando un piano per impossessarsi della nave, ma la simulazione punisce la sua deviazione con un malus sul punteggio. Poco dopo il Boimler dello specchio la smaschera come proveniente da un altro universo e la simulazione termina con un fallimento.

La seconda ad affrontare la simulazione è Tendi che impersona l'Ufficiale medico Capo in "Deontologia medica". Un Klingon è paralizzato in seguito a un banale incidente nella raccolta delle arachidi e vorrebbe morire in maniera onorevole. Tendi prima si rifiuta di eseguire un suicidio assistito, ma perde punti. Suggerisce quindi di usare un metodo indolore per provocare la morte, ma di nuovo viene penalizzata. Poco dopo la simulazione fallisce quando il Klingon sopravvive.

Mariner si cimenta di nuovo in simulazioni, questa volta in un pianeta caotico come il vecchio west del XIX secolo terrestre. In pochi secondi la donna viene disarcionata e attaccata dal suo cavallo e la simulazione fallisce di nuovo.

Rutherford si trova nei panni dell'ingegnere capo di una nave di Classe Constitution e deve entrare nella camera del dilitio per impedire una rottura del nucleo a curvatura. Rutherford è pronto a sacrificarsi per salvare la nave, ma, avendo dimenticato di indossare i guanti protettivi della sua uniforme, finisce per ustionarsi le mani a ripetizione nel solo tentativo di aprire la porta della camera. La nave viene infine distrutta e la simulazione fallisce.

Boimler deve ora riuscire a resistere all'assimilazione a bordo di una nave Borg. Con grande abilità, il guardiamarina sfugge ai tentativi di cattura, raggiunge un hangar del cubo e riesce a fuggire con una Sfera: la simulazione finisce con successo, ma il punteggio finale è solo 79%: Boimler non è soddisfatto e chiede di poter ripetere la simulazione per ottenere un voto migliore.
Nei tentativi successivi, Boimler non solo si salva, ma, in successione, riesce a portare con sè prima degli infanti, poi dei droni: il punteggio migliora in continuazione, ma sempre senza eccellere, così Boimler continua a insistere.

Mariner viene coinvolta in una simulazione a proposito del Virus Psi 2000: a bordo di una Cerritos olografica è in corso un delirio orgiastico che disgusta Mariner a tal punto da farsi bocciare il più in fretta possibile per terminare la simulazione.
Ottenuto qui il 20%, il computer calcola la prima media e il risultato complessivo dell'equipaggio è un misero 37%.

Secondo atto

Mentre Mariner, Tendi e Rutherford si confrontano sui rispettivi fallimenti mentre fanno bagordi nella sala tattica, improvvisamente si chiedono dove sia Boimler e pensano che si sia nascosto per non farsi bocciare.
In realtà Boimler è ancora nella simulazione e, all'ennesimo tentativo, riesce a salvare numerosi Borg, chiamare una navetta della Flotta a supporto e distruggere il Cubo, ma ottiene solo 94%: decide così di tentare di nuovo.

Freeman, Ransom, T'Ana e Shaxs si godono la vita più semplice, senza responsabilità, degli ufficiali di basso grado finchè non vengono chiamati nella simulazione "Attacco Klingon". I quattro si trovano in un hangar della nave e vengono redarguiti per non stare aiutando abbastanza, ma sono completamente all'oscuro di quanto stia succedendo. Senza capire nulla di quanto succede alla nave, i quattro tentano senza successo di impilare dei contenitori di cargo, ma una epslosione manda all'aria il loro ordine, facendo fallire il test.

Come ultimo test, Shari yn Yem coinvolge i protagonisti in una simulazione di gruppo sulla vera plancia della Cerritos: dovranno fuggire dall'Attracco spaziale terrestre e andare sul Pianeta Genesis a salvare Spock. Mentre la nave si avvicina ai portelli di accesso all'hangar, Mariner viene prima distratta da Shaxs, alla postazione Ops, dopodichè comincia un brutto litigio con la madre, impegnata alla Navigazione. Il trafferuglio che ne consegue provoca la distruzione della nave e l'ennesimo fallimento.

Nel bar della nave, Freeman e Mariner si confontanto sulle rispettive esperienze: essere guardimarina è frustrante, concede il capitano, ma Mariner ribatte che essere ai vertici della catena di comando è una responsabilità grande e schiacciante.
Improvviamente Freeman intuisce che lo scopo delle simulazioni era in realtà proprio quello di mettere ognuno nei panni dell'altro per capire le rispettive difficoltà e per fare apprezzare meglio il lavoro altrui.

Freeman e Mariner si recano nell'ufficio di Yem per complimentarsi con lei, ma, una volta spiegato la loro scoperta, questa scoppia in una fragorosa risata mostrando loro le pessime valutazioni del personale e spiega che non è per nulla come pensano loro.

Terzo atto

Yem spiega che, visti i pessimi risultati, tutto l'equipaggio verrà riassegnato e qualcuno anche degradato. Tutte queste esercitazioni servono al solo scopo di salvare il posto della stessa Yem: dato che gli equipaggi delle navi più "importanti" non falliscono mai un colpo, il suo ruolo stava diventando superfluo: trovare una nave come la Cerritos – che dimentica gli ufficiali – è la dimostrazione che le simulazioni sono ancora utili.
Yem confessa anche di avere "truccato" le simulazioni per farle andare ancora peggio di quanto sarebbero andate: spiega infine che, una volta che i risultati saranno finalizzati e caricati sul database della Flotta, le loro carriere saranno segnate.

Mariner e Freeman si rendono conto che le simulazioni non sono ancora finite: dato che Boimler sta insistendo nel reinterpretare la simulazione con i Borg, i risultati sono ancora tutti provvisori.
Boimler racconta entusiasta a Mariner di aver finalmente raggiunto il risultato perfetto di 100%, dopo avere addirittura insegnato l'empatia alla regina Borg: Freeman tuttavia gli ordina di non interrompere la simulazione perchè è lunica cosa che impedisce ai risultati di essere finalizzati e trasmessi: con sua grande tristezza, è quindi costretto ad affrontare di nuovo i droni a bordo della nave simulata.

Freeman si dirige in plancia con Mariner, mentre Yem continua a spiegare loro che nulla di quanto faranno può cambiare il risultato: si trovano su una nave insignificante e i risultati dei test le hanno mostrato tutto il necessario sulle qualità dell'equipaggio. Freeman le spiega che lei si è trovata a che fare solo con simulazioni e mai con il pericolo vero. Tendi viene incaricata di scansionare il settore in cerca di fenomeni pericolosi, trovando un wormhole con particelle tetrioniche, un flusso di radiazioni cronitoniche e numerose entità cristalline: Freeman decide di fare rotta verso una di queste ultime. Yem nota che "Entità cristallina" è la simulazione numero 89, un grande classico.

Boimler, nella simulazione, nonostante i suoi sforzi eroici, finisce infine per cadere in una trappola della Regina Borg e prega Mariner di finire al più presto, qualsiasi cosa stia facendo.
Portato in una camera di assimilazione, Boimler tenta di scoraggiare il processo spiegando di avere la rinite allergica e il reflusso gastrico, oltre a una pessima pelle, come nota la Regina, ma nessuno di questi argomenti ha effetto e l'assimilazione ha inizio.

Freeman e Mariner decidono di indagare a fondo l'entità Cristallina, ma le radiazioni che la circondando hanno effetti deleteri sui controlli della nave: come previsto Yem è terrorizzata da una vera situazione di pericolo, dato che la relativa simulazione è molto più tranquilla di così.
Dopo essere sfuggiti alla Entità con un raggio gravitonico, Freeman dice a Mariner di trovare un buco nero pericoloso verso cui dirigersi: il capitano spiega a Yem che continueranno a terrorizzarla finchè non cambierà i punteggi disastrosi.
In prossimità di un buco nero alimentato da una anomalia temporale, Yem finalmente cede e assegna all'equipaggio un perfetto 100% in tutti i test. Si scopre infine che il buco nero è normalissimo e la Cerritos gli sfugge in pochi istanti dopo aver ottenuto ciò che Freeman voleva: il capitano rincara la dose spiegando che nel suo rapporto scriverà che Yem è una ciarlatana con nessuna esperienza sul campo.

Mariner chiama Boimler per dirgli di terminare la simulazione, ma ormai lui è diventato Excretus di Borg.
Billups deve intervenire con una torcia al plasma per aprire la capsula e liberare Boimler stremato e ormai condizionato dai Borg ad assimilare. Crolla poco dopo tra le braccia di Shaxs mentre il capitano gli spiega che ha salvato l'equipaggio.

Successivamente Freeman spiega che Yem ha lasciato la Flotta Stellare per via di stress provocato dal lavoro e svela ai lower decks un regalo per loro: un nuovo replicatore che gli permetterà di mangiare pasti migliori.

Sezioni

In questo episodio…

Note

  • Nel segmento Naked time ci sono due interessanti comportamenti: Billups è l'unico nel bar che sembra disinteressato o forse immune al delirio orgiastico e se ne sta in disparte leggendo un DiPAD. Jennifer Sh'reyan mostra per la prima volta il suo orientamento baciando una donna: questo diventerà molto rilevante per Mariner in First First Contact.

47

  • La media dei punteggi è 37% (37 è metà di 74).
  • Uno dei punteggi ottenuti da Boimler è 94% (94 è il doppio di 47).

YATI

  • In questo episodio Tendi scopre il pesto e lo sta mangiando nelle linguine, ma le mangia con un cucchiaio!

Okudagram

  • Nel corso dell'episodio si possono leggere i titoli delle varie simulazioni a cui l'equipaggio viene sottoposto:
    • Carbon Based Units
    • The Good of the Many
    • Escape from Spacedock
    • Whale Rescue
    • Time Trap
    • The Tholian Web
    • Tribble Troubles
    • Cause & Effect
    • Evolution
    • Chain of Command
    • Hero Worship
    • Naked Time
    • Mirror Universe Encounter
    • Medical Ethics
    • Old West Planet
    • Escape the Void
    • From Q to Q
    • Borg Encounter
    • Natural Selection
    • Survival of the Fittest
    • Extreme Engineering
    • Klingon Encounter
    • Teleportation Death Tag
    • EMH Tak[…]

Continuity

Citazioni

Riciclati

Produzione

  • La Data stellare 58114.8 non è mostrata a schermo, ma riportata nel diario di Tendi pubblicato su Instagram[1]
  • Il satellite a cui stanno lavorando i quattro protagonisti all'inizio dell'episodio è sostanzialmente identico al modulo spaziale di Tipo-Birdseye che abbiamo visto in The Neutral Zone. La cosa sembra poco logica in quanto si tratta di tecnologia del XX secolo, del tutto anacronistica in questa serie. Potrebbe eventualmente trattarsi di un ripetitore subspaziale simile alla Relay Station 47, che è simile perché lo stesso modellino è stato riutilizzato con piccole modifiche.

Riferimenti

Riferimenti diretti

Riferimenti inversi

Collegamenti esterni

Interwiki

Identificativi esterni

Annotazioni