Si Vis Pacem, Para Bellum

Da WikiTrek.
Dsc.pngStagione 1 di Discovery
Numero di produzione: 108
Première americana: {{{EpisodiData USA}}}
Première italiana: {{{EpisodiData ITA}}}
Sequenza di trasmissione:
Prima TV USA: {{{EpisodiUSA}}}
Week Of della prima trasmissione USA:
Prima TV su NBC: {{{EpisodiNBC}}}
Prima TV su UPN: {{{EpisodiUPN}}}
Prima TV su Italia Uno:
Prima TV su (Canal) Jimmy: {{{EpisodiCJ}}}
Prima TV su La 7: {{{EpisodiL7}}}
Prima trasmissione sulla RAI: {{{EpisodiRAI}}}
Prima trasmissione su Tele Venezia: {{{EpisodiTLV}}}
Prima TV su Telemontecarlo: {{{EpisodiTMC}}}
Prima TV su CBS All Access: domenica 05 novembre 2017
Prima TV su Netflix: lunedì 06 novembre 2017
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro: {{{EpisodiR4}}}
Codice del The Next Generation Companion: {{{EpisodiCOD}}}
DVD europeo in cui è presente l'episodio:
VHS britannica dell'episodio:
Storia: Kirsten Beyer
Sceneggiatura:
Screenplay: {{{EpisodiScreenplay}}}
Regia: John S. Scott
Musica:
Produttore: {{{EpisodiProduttore}}}
Coproduttore: {{{EpisodiCoproduttore}}}
Produttore esecutivo: {{{EpisodiProd.Exec.}}}
Produttore associato: {{{EpisodiProd.Assoc.}}}
Consulente esecutivo: {{{EpisodiCons.Exec.}}}
Costo di produzione: {{{EpisodiCosto}}}
Incassi al botteghino: {{{EpisodiIncassi}}}
Durata: 41min
Titolo nella collana La pista delle stelle: {{{EpisodiPST}}}
Titolo italiano: Si vis pacem, para bellum
Titolo italiano scelto da Telemontecarlo: {{{EpisodiIT (TMC)}}}
Titolo spagnolo:
Titolo francese:
Titolo tedesco:
Titolo giapponese:
Titolo portoghese: {{{EpisodiPT}}}
Titolo brasiliano:
Titolo afrikaans (Sudafrica): {{{EpisodiZA (af)}}}
Titolo zulu (Sudafrica): {{{EpisodiZA (zu)}}}
Sonoro: {{{EpisodiSonoro}}}
Effetti speciali: {{{EpisodiSFX}}}
Rating americano: {{{EpisodiRating USA}}}
Titolo nell'edizione italiana in DVD: {{{EpisodiDVDITA}}}
Titolo provvisorio: {{{EpisodiPRO}}}
Titolo italiano proposto dallo STIC: {{{EpisodiSTIC}}}
Data delle versioni dello script:
Data delle riprese: {{{EpisodiRIP}}}

Personaggi e interpreti

Attori ospiti

Attori co-protagonisti

Attori in ruoli non accreditati

Controfigure

Navigatore episodi

< Precedente Successivo >
Magic to Make the Sanest Man Go Mad‎ Into the Forest I Go

Si Vis Pacem, Para Bellum è un episodio della prima stagione di Star Trek: Discovery.

L'equipaggio della Discovery deve fronteggiare le forze Klingon, sempre più efficaci in combattimento grazie al dispositivo di occultamento ormai ampiamente diffuso, mentre Saru, Tyler e Burnham si trovano sul pianeta Pahvo a mettere in atto un sofisticato piano per annullare il vantaggio tattico dei Klingon.
Quello che li attende sul pianeta, tuttavia, è del tutto inaspettato e i tre membri dell'equipaggio dovranno confrontarsi con i loro sentimenti più profondi.

Trama

Primo atto

La Discovery ha risposto a un segnale di soccorso della USS Gagarin che si trova sotto attacco da parte di sei navi Klingon.
Lorca ordina di manovrare la nave per attirare una parte del fuoco nemico e alleggerire la pressione sulla Gagarin. Nonostante gli sforzi, tuttavia, la Gagarin viene infine distrutta e la Discovery si trova costretta a fuggire grazie alla Propulsione a Spore.

In ingegneria delle spore, Stamets esce dal Cubo di Reazione molto provato e, apparentemente in preda alle allucinazioni, identifica Tilly come il capitano.
Alla sua reazione stupita, lo scienziato risponde stizzito.

Lorca ha una conversazione con l'ammiraglio Terral che spiega come la Gagarin abbia subito una imboscata contemporaneamente alla USS Hoover e alla USS Muroc con il risultato che le tre navi non hanno potuto aiutarsi a vicenda e sono andate tutte distrutte.
Terral chiede quante navi avessero il dispositivo di occultamento e, alla risposta di Lorca che lo avevano tutte, Terral ha conferma dell infomrazioni della intelligence secondo cui Kol è riuscito a ottenere la tecnologia dalla Nave dei Morti e la sta distribuendo a tutti i suoi alleati. L'ammiraglio conclude come sia fondamentale trovare una contromisura all'occultamento Klingon, risultato che è l'oggetto della missione di alcuni ufficiali della Discovery sul pianeta Pahvo.

Su Pahvo, Saru, Burnham e Tyler stanno analizzando a fondo il pianeta per mettere in atto un piano che permetterà di usare una gigantesca formazione cristallina naturale come "antenna" con cui identificare la navi Klingon occultate.
Il pianeta si ritiene privo di forme di vita animali o senzienti, ma lungo il cammino i tre della Discovery incontrano una "nebbia" blu che si comporta in maniera intelligente e sembra anche comunicare con Saru.

Sulla Nave dei Morti, L'Rell, appena tornata, porge i suoi omaggi a Kol e lo paragona a T'Kuvma. Questi non è impressionato dalla sua adulazione e le chiede un contributo più sostanziale, otlre alle semplici chiacchiere. L'Rell si offre allora di portare avanti l'interrogatorio della prigioniera.

Secondo atto

La squadra di sbarco della Discovery segue la creatura blu fino a una capanna e Saru riesce a comunicare insistendo che la forma di vita non è pericolosa e ottenendo il permesso di studiare più a fondo la sua frequenza vibrazionale.

L'Rell entra in una cella dove trova la prigioniera: l'ammiraglio Cornwell, rapita in precedenza. La Klingon le chiede di fingere un urlo e, dopo che la guardia se ne è andata, dice a Cornwell che adesso possono parlare seriamente.

Burnham e Tyler scambiano i loro pensieri sulla fine della guerra in un momento di tranquillità. Tyler pensa di poter tornare a vivere una vita normale dopo il conflitto, mentre Burnham sa che quello che l'aspetta è il ritorno in prigione per continuare a scontare la pena per i suoi crimini.
I due riconoscono la reciproca attrazione e si baciano.

Tilly decide di confrontarsi con Stamets a proposito del suo comportamento. Lo scienziato tenta di mandarla via, ma deve infine arrendersi alla sua insistenza. Stamets confessa di non sapere dove si trovi durante i salti e di essere sempre confuso dopo averne completato uno. La cadetta vorrebbe che lui si facesse vedere da un dottore, ma Stamets non vuole, perchè vuole evitare di essere rimosso e confinato senza più potere saltare. Confidarsi con Culber ugualmente non è una opzione perchè il dottore sarebbe poi in una brutta situazione dovendo dividersi fra l'amore per Stamets e i suoi doveri di ufficiale.

L'Rell si interessa la trattamento dei prigionieri di guerra da parte della Federazione e Cornwell spiega che i prigionieri sono trattati umanamente e infine normalmente rimptriati. La klingon allora spiega la sua intenzione di disertare e perchè Kol ha ormai sovvertito il sogno di T'Kuvma e perché lei stessa è rimasta senza più alcun potere e prestigio.

Saru torna dai suoi colleghi e spiega che le creature vivono in totale simbiosi con il pianeta e, a tutti gli effetti, sonoil pianeta. Sta cercando di determinare un vocabolario con gli alieni, in preaparazione a una vera comunicazione non verbale, si spera a brve. C'è molto lavoro da fare, ma dovrà aspettare il giorno successivo.
Durante la notte il kelpiano sembra essere "posseduto" dall'entità e questa gli fa rivivere gli avvenimenti del passato.
Al mattino, Saru è rinvigorito e annuncia a Tyler e Burnham di avere già usato l'antenna per contattare la Discovery, con stupore dei due colleghi. Dopodiché Saru si fa consegnare i comunicatori e li distrugge, annunciando che i tre sono invitati a restare sul pianeta indefinitamente.

Terzo atto

Saru è entusiasta del fatto che i tre resteranno sul pianeta.
Burnham e Tyler capiscono che qualcosa non va nel comportamento del Kelpiano e decidono di inventarsi un piano per fuggire.

L'Rell tenta di condurre Cornwell a una navetta per lasciare la nave insieme. Tuttavia le due vengono scoperte per cui L'Rell finge un combattimento in seguito a una tentata fuga e mette a terra l'ammiraglio.
La klingon fa passare la donna svenuta per un cadavere e si prepara a disfarsene.

Saru ritorna nella capanna e trova Tyler da solo.
I due parlano e Tyler spiega come sarà impossibile per lui superare il trauma della prigionia Klingon, ma Saru speiga invece che i Pahviani faranno in modo che dimentichi tutto e che possa viviere felice.
Saru porge una pietra verde a Tyler e lo invita a toccarlo, spigando come questa prterà la pace del pianeta dentro di lui. Al tocco, Tyler si ritrae subito, come a disagio, Saru invece capisce che l'uomo sta solo cercando di guadagnare tempo. Burnham infatti si è recata alla formazione cristallina per usarla come una antenna di comunicazione e contattare la Discovery.

L'Rell trascina Cornwell nella stanza di un sarcofago dove scopre i corpi senza vita di alcuni altri seguaci di T'Kuvma, sicuramente assassinati per non aver voluto sottomettersi a Kol.
La Klingon promette una vedetta contro l'attuale capitano della nave.

Quarto atto

Burnham si sta affrettando a far funzionare l'interfaccia tra il suo computer e il cristallo del pianeta, resasi conto che Saru sta andando da lei di gran carriera.
I due combattono e Saru danneggia il trasmettitore. Burnham riesce a recuperare un phaser e cerca di convincere Saru a tornare in sè e che questo sforzo è necessario per terminare la guerra e portare pace a tutti.
Le creature del pianeta si trasportano sul posto insieme a Tyler: saru si scusa con gli abitanti del pianeta per aver portato la loro guerra. Burnham invece cerca di spiegare che il loro aiuto è ncessario per riportare l'armonia che loro tanto desiderano.
saru insiste che, se i Pahaviani aiuteranno la Flotta, i Klingon si vendicheranno e faranno loro del male.

Gli alieni mettono in funzione il trasmettitore e la Discovery giunge sul posto teletrasportando a bordo i tre memebri dell'equipaggio.
In infermeria per ricevere cure, Burnham va da Saru: il Kelpiano è mortificato per il suo comportamento sul pianeta, Burnham gli spiega che non era il vero lui a comportarsi così.

Sulla nave dei Morti L'Rell mente a Kol spiegando di aver saputo da Cornwell che la Discovery possiede una tecnologia che, replicata dai Klingon, permetterebbe di estendere l'Impero ben oltre quanto mai immaginato. Kol non si dimostra impressionato, ma al contrario la rimprovera per aver lasciato fuggire Cornwell, cosa che lei gli ha fatto credere.
L'Rell allora minaccia di andarsene, ma Kol le spiega che una interrogatrice sarà utile nel corso della guerra e le chiede solo di prestare giuramento di fedeltà al Casato di Kor. L'Rell accetta, ma Kol le svela di aver capito tutti i suoi sotterfugi e il suo tradimento: chiama le guardie e la fa portare via.

Burnham e Tyler si recano in plancia dove apprendono che il piano non ha funzionato. Burnham pensava che i Pahviani avessero riparato il lor apparato e che la formazione cristallina stia ora funzionando come una antenna per rilevare le navi occultate come originariamente pianificato. Lorca le dice che non è così: l'antenna sta trasmettendo un potente segnale elettromagnetico sulle frequenze subspaziali della Flotta e dei Klingon.
Lorca è adirato con burnham che invece capisce che i Pahviani hanno agito deliberatamente per chiamare a loro le due parti in guerra pensando ingenuamente di poter risolvere il problema.
Una nave Klingon sta entrando nel sistema e Tyler la identifica come la Nave dei Morti: Burnham spiega che i Klingon sicuramente attaccheranno Pahvo e che la Discovery è l'unica loro difesa

Sezioni

In questo episodio…

  • Per la terza volta in Star Trek, dopo Encounter at Farpoint e Magic to Make the Sanest Man Go Mad‎, non vediamo un teaser: prima della sigla infatti si vede solo il riassunto delle puntate precedenti
  • Si scopre che le navi Klingon non possono fare fuoco mentre occultate
  • Veniamo a sapere che i Kelpiani posso correre fino a 80 chilometri all'ora, posseggono sensi molto sviluppati e sono inoltre dotati di una forza molto maggiore di quella degli altri umanoidi.
  • Airiam prende il comando della Discovery mentre Lorca è assente dalla plancia
  • Tyler chiama la nave Klingon contemporaneamente "Ship of the Dead" e "Sarcophagus"

Note

YATI

  • Che senso ha lasciare i corpi dei Klingon torturati e uccisi ammucchiati in una stanza della nave?
  • Burnham si accorge di Saru che si sta avvicinando di corsa: si trova in piena vista e si deve avvicinare a lei passando per una radura nel mezzo della quale si trova l'antenna. Nonostante questo, la donna gli volge le spalle proprio mentre sta arrivando, mentre avrebbe potuto aspettarlo con un arma puntata o, quanto meno, faccia a faccia e pronta al combattimento corpo a corpo.
  • I segnali elettromagnetici (che si muovono a velocità luce) non viaggiano sulle frequenze subspaziali (che sono superluminali) diversamente da come spiegato invece alla fine dell'episodio
  • I pahviani sono una razza senziente e avanzata, visto la capacità che hanno avuto di comprendere e usare la tecnologia federale, oltre che comunicare con Saru e condizionarlo per i loro scopi. Risulta quindi inverosimilmente ingenuo da parte loro pensare di poter convocare due potenze come la Federazione e i Klingon e risolvere tutto il conflitto in qualche maniera semplicemente facendoli incontrare.

Blooper

  • Il sangue dei corpi Klingon è rosso
  • Durante il combattimento con Burnham, Saru non indossa le sue normali calzature con il tacco in punta, ma stivali con una suola normale. Alla fine delle scene d'azione, le solito scarpe ritornano al loro posto. Probabilmente il cambio è stato fatto per dare libertà di movimento all'attore.

Produzione

  • Ted Sullivan a proposito dell'idea di base dell'episodio ha dichiarato: «This came out of Kirsten Beyer's mind [....] She wanted to explore the idea of peace in the midst of war» (After Trek: "Episode 7")

Scene tagliate

  • Originariamente la scena dell'interrogatorio di Cornwell da parte di L'Rell era più lunga e articolata. L'ammiraglio avrebbe dovuto usare le sue capacità analitiche per indagare la psiche di L'Rell. Jayne Brook ricorda «We had a much longer scene in the brig, where I really assess her. I say to her, "You don't have the markings of the house of Kol. You don't speak the language, and you haven't killed me yet. So, what's up?"»

Citazioni

Michael Burnham: Personal log, Specialist Michael Burnham, Stardate 1308.9. We landed on Pahvo eighteen hours ago. It's a seemingly uninhabited planet, but a unique and, for us, strategic one. Every tree, rock, and blade of grass here vibrates with its own specific tone. Together these combine to form a kind of music, the signature sound of the planet heard everywhere on the surface. The sound is even broadcast into space by a towering crystal structure, a sort of naturally-occurring transmitter. It is Starfleet's plan to modify the electromagnetic frequency of Pahvo's signal and harness it as a form of SONAR that can detect the presence of cloaked Klingon vessels decimating our fleet, make them visible to our sensors, and turn the tide of war in our favor.

Tyler: well, everybody wants to defeat the Klingons,. I… I wanna hurt them
Saru: they tortured you. the feeling is understandable, but all that is past now
Tyler: You just don't forget something like that. You can't
Saru: What's the other option? Allowing it to transform you into something worse than those who did this?
tyler: If it means I can make them suffer like thye made me suffer, then YES!

Pagine che portano qui


Collegamenti esterni

Annotazioni


Navigatore Globale