Veritas

Da WikiTrek.
Jump to navigation Jump to search
Ico-lds.SVGStagione 1 di Lower Decks
Numero di produzione: LD-1008
Première americana: {{{EpisodiData USA}}}
Première italiana:
Sequenza di trasmissione: {{{EpisodiSEQ}}}
Date e emittenti della prima TV:
  • su CBS All Access (USA)
  • su Amazon Prime Video (Resto del Mondo)
Prima TV USA:
Week Of della prima trasmissione USA: {{{EpisodiSAT}}}
Prima TV su NBC: {{{EpisodiNBC}}}
Prima TV su UPN: {{{EpisodiUPN}}}
Prima TV su Italia Uno: {{{EpisodiI1}}}
Prima TV su (Canal) Jimmy: {{{EpisodiCJ}}}
Prima TV su La 7: {{{EpisodiL7}}}
Prima trasmissione sulla RAI: {{{EpisodiRAI}}}
Prima trasmissione su Tele Venezia: {{{EpisodiTLV}}}
Prima TV su Telemontecarlo: {{{EpisodiTMC}}}
Prima TV su CBS All Access: {{{EpisodiCBSAll}}}
Prima TV su Netflix: {{{EpisodiNetflix}}}
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro: {{{EpisodiR4}}}
Codice del The Next Generation Companion: {{{EpisodiCOD}}}
DVD europeo in cui è presente l'episodio: {{{EpisodiDVD}}}
VHS britannica dell'episodio: {{{EpisodiVHS}}}
Storia: {{{EpisodiSTO}}}
Sceneggiatura: {{{EpisodiTPY}}}
Screenplay: Garrick Bernard
Regia: Kim Arndt
Musica: {{{EpisodiMUS}}}
Produttore: {{{EpisodiProduttore}}}
Coproduttore: {{{EpisodiCoproduttore}}}
Produttore esecutivo: {{{EpisodiProd.Exec.}}}
Produttore associato: {{{EpisodiProd.Assoc.}}}
Consulente esecutivo: {{{EpisodiCons.Exec.}}}
Costo di produzione: {{{EpisodiCosto}}}
Incassi al botteghino: {{{EpisodiIncassi}}}
Durata: 25min
Titolo nella collana La pista delle stelle: {{{EpisodiPST}}}
Titolo italiano: Veritas
Titolo italiano scelto da Telemontecarlo: {{{EpisodiIT (TMC)}}}
Titolo spagnolo: {{{EpisodiES}}}
Titolo francese: {{{EpisodiFR}}}
Titolo tedesco: {{{EpisodiDE}}}
Titolo giapponese: {{{EpisodiJP}}}
Titolo portoghese: {{{EpisodiPT}}}
Titolo brasiliano: {{{EpisodiBR}}}
Titolo afrikaans (Sudafrica): {{{EpisodiZA (af)}}}
Titolo zulu (Sudafrica): {{{EpisodiZA (zu)}}}
Sonoro: {{{EpisodiSonoro}}}
Effetti speciali: {{{EpisodiSFX}}}
Rating americano: {{{EpisodiRating USA}}}
Titolo nell'edizione italiana in DVD: {{{EpisodiDVDITA}}}
Titolo provvisorio: {{{EpisodiPRO}}}
Titolo italiano proposto dallo STIC: {{{EpisodiSTIC}}}
Data delle versioni dello script: {{{EpisodiSCR}}}
Data delle riprese: {{{EpisodiRIP}}}

Personaggi e interpreti DT

Attori ospiti

Attori ospiti straordinari


Navigatore episodi

< Precedente Successivo >
Molto rumore per Boimler Punto critico

Modifica i dati nella pagina della entità su DataTrek

Veritas è un episodio della stagione 1 di Star Trek: Lower Decks.

Mariner, Boimler, Tendi, e Rutherford devono testimoniare in una corte aliena a proposito di eventi apparentemente non collegati ai quali hanno preso parte recentemente.
Sotto c'è un disegno più grande.

Trama

La Cerritos è in orbita intorno a K'Tuevon Prime; da qualche parte sulla superficie, i guardiamarina Beckett Mariner, Brad Boimler, D'Vana Tendi e Sam Rutherford vengono gettati in una prigione o una segreta sconosciuta.
Boimler viene preso dal panico, Tendi pensa di essere colpevole per aver replicato troppo ghiaccio, Rutherford è disorientato. Mariner invita tutti alla calma, quando il pavimento si muove e la piattaforma sulla quale si trovano si muove verso una misteriosa luce in alto.

Primo atto

I quattro guardiamarina si trovano infine in una buia enorme stanza dove vedono gli ufficiali superiori della Cerritos sospesi in un campo di forza. Un alieno dall'aria minacciosa spiega che i quattro devono testimoniare a proposito degli eventi che hanno coinvolto la nave, i quattro deducono quindi di trovarsi immischiati in un qualche tipo di procedimento giudiziario alieno.
L'alieno, Clar, chiama a testimoniare per prima Mariner e, con suo totale disorientamento, le chiede di raccontare i fatti che sono seguiti al rendez-vous con la nave Tweerk.

In data stellare 57818.4, i quattro guardiamarina si trovavano nell'hangar riparazioni impegnati in discorsi futili. Solo per caso si accorgono di un allarme rosso, non giunto a loro per via di una modifica apportata da Rutherford, e si precipitano tutti ai propri posti. Mariner e Boimler sono di turno in plancia e devono tornarci senza dare nell'occhio per evitare di spiegare la loro assenza. Sfruttano il trambusto generato da un teletrasporto di emergenza di Freeman per tornare alle proprie postazioni. Il capitano ha dovuto lasciare di fretta una nave dei Clicket dopo averli ringraziati per averle donato una mappa della Zona Neutrale Romulana.
Freeman non capisce il comportamento dell'alieno che sembra infastidito dalla gratitudine e richiede la restituzione della mappa. Dopo che la comunicazione si chiude, Freeman chiede pareri a Mariner e Boimler, entrambi spaesati e impreparati proprio perché assenti fino all'ultimo minuto. La prima se la cava con una battuta, Boimler invece tenta di dare suggerimenti al buio e attira a sé il biasimo di tutti gli ufficiali che pensano che sia incompetente. A peggiorare le cose, una richiesta di "inviare un messaggio" da parte di Freeman viene fraintesa da Mariner che spara una raffica di phaser sotto lo scafo della nave aliena. Questo provoca un attacco immediato dei Clicket.

Clar interrompe il racconto e si dice incredulo della situazione raccontata da Mariner dato che lei è convinto della assoluta competenza degli ufficiali della flotta. Mariner gli spiega che sono cose che capitano, lui taglia corto chiedendo dettagli della mappa regalata, ma lei non ne sa nulla e le sembra una cosa irrilevante. Clar ordina che Mariner sia buttata nella "vasca del disprezzo", una cisterna dove nuotano anguille gigantesche. Boimler tuttavia riesce a impedire temporaneamente che Mariner venga punita.
Rutherford viene chiamato a testimoniare e si vanta del fatto che il suo impianto cibernetico gli consente di ricordare esattamente gli eventi, ma non è entusiasta di raccontare della data stellare 57791.1 quando gli viene chiesta.

Al lavoro sui condensatori EPS, Rutherford viene raggiunto da Billups e Shaxs che gli chiedono se nella sua memoria digitale ha manuali di volo e riparazioni per veicoli romulani. Alla risposta negativa, gli ordinano di eseguire immediatamente un download: questo però richiede un riavvio al termine dello scaricamento e quindi il guardiamarina si perde la spiegazione di una missione da parte dei due ufficiali.
Rutherford si sveglia su una navetta vulcaniana con Shaxs che gli fa i complimenti, ma lui non ricorda nulla perché la protesi ha preso il sopravvento durante il riavvio. I due con Billups si paracadutano dentro un museo aerospaziale dove rubano un antiquato Falco da guerra romulano, di nuovo Rutherford subisce un riavvio e ritorna cosciente in una tuta per attività extraveicolare all'esterno dello scafo della nave romulana. Poco distante trova Billups, con l'ossigeno della tuta quasi esaurito: Shaxs lo chiama sulla navetta Vulcaniana poco prima che il sistema cibernetico si riavvii di nuovo.
Rutherford si risveglia infine tra il relitto fumante della navetta precipitata nei pressi di una cerimonia matrimoniale tra due Gorn. Una volta identificato, Rutherford viene attaccato dagli ospiti che lo azzannano.

Esasperato, Clar interrompe il racconto e accusa Rutherford di nascondere dettagli decisivi: vuole infatti sapere come si sia impadronito di un Falco da guerra, ma lui insiste di non potere ricordare.
Anche Rutherford viene portato sopra la cisterna: Tendi interviene in sua difesa e Clar si prepara alla testimonianza della Orioniana, con sua grande preoccupazione.

Secondo atto

Clar chiede a Tendi se lei e Ransom siano mai stati nella Zona Neutrale Romulana, lei inizialmente spiega di non poter parlare della missione, ma su insistenza di Boimler accetta di farlo per evitare di finire in pasto alle anguille.

Tendi racconta di essere stata in una sala conferenze a pulire quando è stata raggiunta da Ransom e da tre ufficiali non identificati. Ransom le chiede se lei è "La Pulitrice" e, a sua risposta positiva, il comandante inizia l'esposizione di una missione segreta.
Entusiasta, Tendi rimane disattenta durante la spiegazione del comandante e capisce solo che devono recarsi al di là della zona neutrale e che, in caso di problemi La Pulitrice li tirerà fuori dai guai.
Tendi capisce che qualcosa non quadra, ma si fa prendere dall'entusiasmo e viene trascinata nella missione. Per viaggiare oltre lo spazio federale, il commando si trova a bordo del Falco da guerra romulano rubato in precedenza da Rutherford.
Dopo essere stati quasi scoperti da una pattuglia di ben quattro Falchi da guerra di classe D'deridex, il commando giunge in orbita intorno a Romulus e il gruppetto si teletrasporta in una struttura sulla superficie dove Tendi fa piazza pulita delle guardie armate.
Dopo aver forzato una porta, Ransom ordina di coprire loro le spalle, mentre lui entra nel corridoio con il resto dei soldati. Ne escono pochi minuti dopo trasportando una cassa, inseguiti da alcuni soldati Romulani. Ransom dà il segnale alla Pulitrice, Tendi non capisce bene cosa deve fare e d'istinto mette KO tutti gli inseguitori. Ransom e gli altri sono stupefatti dalla ardenza di Tendi che, nei loro intenti, doveva solo teletrasportarli via.

Tendi conclude il suo racconto dicendo che, dopo essere tornati tutti sani e salvi sulla Ceritos con la misteriosa cassa, Ransom dichiara la missione conclusa con pieno successo e ricorda a tutti di mantenere il segreto.
Clar è incredulo ed esasperato, decide così di gettare Tendi nella vasca delle anguille insieme a Mariner e Rutherford: i tre vengono subito circondati dagli animali acquatici.

Terzo atto

Clar chiede infine che cosa c'era nella cassa, ma nessuno può dirglielo. Insiste nel chiedere cosa abbiano fatto gli ufficiali superiori della nave, ma di nuovo nessuno può dirglielo. Sempre più impaziente chiede il perché della loro reticenza e Boimler gli spiega che si tratta di ignoranza: loro non sanno mai nulla.
Mentre Boimler spiega la loro situazione di ufficiali di basso rango, Clar libera i suoi colleghi dalla tanica con le anguille, ma, adirato, urla che non è possibile. La Flotta è la crème de la crème e lui è convinto che tutti siano al corrente di tutto con briefing continui. Boimler prosegue dicendo che i superiori in realtà fanno casini di continuo, ma Clar non si capacita di queste informazioni.

Per sostenere il suo discorso con prove, Boimler cita le volte in cui Q fa la sua apparizione portando scompiglio in plancia. Racconta delle disastrose conquiste amorose di Ransom, come quando si è fatto abbindolare da un vampiro del sale. Narra infine della volta in cui T'Ana ha scatenato un putiferio pensando di essere giunta in un universo parallelo quando invece si era semplicemente imbarcata sulla USS Alhambra, un'altra nave di Classe California, scambiandola per la Cerritos.

Clar pensa di essere preso in giro e, esasperato, chiede solo che i guardiamarina gli dicano che i loro ufficiali superiori sono eroi infallibili. Boimler conclude che non è per nulla vero, ma che va bene così: nella Flotta Stellare tutti si arruolano per affrontare l'ignoto e che, per degli esploratori, è del tutto normale non sapere a che cosa si andrà incontro.
Boimler si lancia poi in un'arringa argomentando che niente di tutto quello di cui si è discusso dimostra incompetenza da parte degli ufficiali superiori. Non c'è prova contro di loro e il processo è una farsa.

Sempre più confuso, Clar chiede se davvero pensa che quello sia un processo. Alla risposta positiva dei guardiamarina, l'alieno chiede di accendere le luci e la stanza finalmente mostra le decorazioni di cui è ornata. In realtà si tratta di una festa organizzata proprio da Clar per celebrare l'equipaggio che lo ha salvato dai Romulani.
Un ulteriore flashback di Clar rivela che lui era il contenuto della misteriosa cassa: nel suo ruolo di Magistrato Imperiale era stato tenuto ostaggio su Romulus per un anno. Dopo che l'equipaggio della Cerritos lo ha liberato e risvegliato dalla animazione sospesa, ha invitato tutti sulla superficie del suo pianeta natale per festeggiare.

I quattro guardiamarina sono increduli a quelle affermazioni, ma Clar spiega che si trovano all'interno di un silo per eventi (lo stesso dove lui si era sposato) e che i quattro hanno frainteso tutti i segnali di festa: addirittura quello che loro pensano essere il giudice, è in realtà un avventore che si prepara alla festa successiva. In quel momento giunge sul posto un cameriere che annuncia che il tempo di prenotazione della sala è esaurito e che bisogna lasciare spazio ad altri.

Scesa dal "raggio della celebrazione", Freeman cerca di calmare Mariner che continua a battibeccare con Clar mentre la comitiva si scioglie.
A bordo della Cerritos, Freeman sta rimproverando i guardiamarina per avere rischiato la vita a una festa, ma subito dopo li loda per il modo in cui si sono battuti per gli ideali della Flotta Stellare pur pensando di essere in pericolo di vita. Freeman inoltre assicura che, da quel momento in poi, anche gli ufficiali di grado più basso verranno tenuti al corrente.
I quattro allora cominciano a chiedere dettagli sulla "festa" e sulla missione appena conclusa, domandando a proposito di Clar, delle anguille, della Zona Neutrale Romulana e del falco da guerra. Freeman, incalzata, si secca per le troppe domande e, adirata, annuncia che tutto è riservato e ordina che i guardiamarina lascino la stanza, nonostante le proteste di Mariner.

Camminando per i corridoi Mariner è felice di non sapere troppe cose, altrimenti vorrebbe dire solo più lavoro. Boimler si vanta di aver capito fin dall'inizio si trattasse di una festa, smentito da Mariner che gli ricorda il suo pianto per la paura.
Improvvisamente appare Q che sfida i quattro a duello, ma Mariner gli intima di andarsene perchè, per quel giorno, hanno già avuto abbastanza cose a caso. Q insegue il quartetto, ma Mariner gli dice di andarsene a importunare Picard: lui ribatte che l'anziano capitano è noioso e non fa altro che imbottigliare vino.

Sezioni

In questo episodio…

  • I falchi da guerra di Classe D'deridex fanno il loro debutto in Lower Decks.
  • Fa la sua apparizione Q in un flashback raccontato da Boimler.
  • Scopriamo che la razza a cui apparteneva la Creatura di M-113 apparentemente non si è estinta come si pensava.

Note

  • Quando il cameriere dice a Clar «[…] hai pagato per 22 minuti», l'episodio raggiunge effettivamente il 22° minuto di riproduzione.
  • Q dice che Picard non fa altro che "imbottigliare vino". Questo episodio è ambientato nel 2380 quando Picard in effetti era ancora al comando della Enterprise-E: lui non si trasferirà definitivamente a Chateu Picard se non nel 2385, o qualche tempo dopo (The End is the Beginning). È possibile tuttavia che, negli anni precedenti, il capitano fosse già maggiormente coinvolto nelle attività operative del vigneto.

YATI

  • La questione degli aggiornamenti e dei riavvii della protesi di Rutherford è divertente, ma non ha senso. Se è la protesi che scarica aggiornamenti e si riavvia, non ha senso che il cervello di Rutherford non ricordi nulla: dovrebbe essere l'esatto opposto. Durante il riavvio della parte cibernetica, infatti, solo la memoria biologica di Rutherford dovrebbe funzionare. Nei dialoghi invece sembra che sia il suo cervello biologico a riavviarsi, lasciando il comando alla parte cibernetica.
  • Rutherford dice che Billups soffre di intossicazione da azoto, in realtà i suoi sintomi sono quelli di un avvelenamento da biossido di carbonio

47

Blooper

Okudagram

Produzione

Versione Italiana

Continuity

Citazioni

Riferimenti

Riferimenti diretti PREVIEW 👁‍🗨

Riferimenti SMW backlink PREVIEW 👁‍🗨

Collegamenti esterni

Interwiki

Identificativi esterni

Annotazioni


Navigatore Globale