What's Past Is Prologue

Da WikiTrek.
Dsc.pngStagione 1 di Discovery
Numero di produzione: 113
Première americana: {{{EpisodiData USA}}}
Première italiana: {{{EpisodiData ITA}}}
Sequenza di trasmissione:
Prima TV USA: {{{EpisodiUSA}}}
Week Of della prima trasmissione USA:
Prima TV su NBC: {{{EpisodiNBC}}}
Prima TV su UPN: {{{EpisodiUPN}}}
Prima TV su Italia Uno:
Prima TV su (Canal) Jimmy: {{{EpisodiCJ}}}
Prima TV su La 7: {{{EpisodiL7}}}
Prima trasmissione sulla RAI: {{{EpisodiRAI}}}
Prima trasmissione su Tele Venezia: {{{EpisodiTLV}}}
Prima TV su Telemontecarlo: {{{EpisodiTMC}}}
Prima TV su CBS All Access: domenica 28 gennaio 2018
Prima TV su Netflix: lunedì 29 gennaio 2018
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro: {{{EpisodiR4}}}
Codice del The Next Generation Companion: {{{EpisodiCOD}}}
DVD europeo in cui è presente l'episodio:
VHS britannica dell'episodio:
Storia: Ted Sullivan
Sceneggiatura:
Screenplay: {{{EpisodiScreenplay}}}
Regia: Olatunde Osunsanmi
Musica:
Produttore: {{{EpisodiProduttore}}}
Coproduttore: {{{EpisodiCoproduttore}}}
Produttore esecutivo: {{{EpisodiProd.Exec.}}}
Produttore associato: {{{EpisodiProd.Assoc.}}}
Consulente esecutivo: {{{EpisodiCons.Exec.}}}
Costo di produzione: {{{EpisodiCosto}}}
Incassi al botteghino: {{{EpisodiIncassi}}}
Durata: 44min
Titolo nella collana La pista delle stelle: {{{EpisodiPST}}}
Titolo italiano: Il passato è il prologo
Titolo italiano scelto da Telemontecarlo: {{{EpisodiIT (TMC)}}}
Titolo spagnolo:
Titolo francese:
Titolo tedesco:
Titolo giapponese:
Titolo portoghese: {{{EpisodiPT}}}
Titolo brasiliano:
Titolo afrikaans (Sudafrica): {{{EpisodiZA (af)}}}
Titolo zulu (Sudafrica): {{{EpisodiZA (zu)}}}
Sonoro: {{{EpisodiSonoro}}}
Effetti speciali: {{{EpisodiSFX}}}
Rating americano: {{{EpisodiRating USA}}}
Titolo nell'edizione italiana in DVD: {{{EpisodiDVDITA}}}
Titolo provvisorio: {{{EpisodiPRO}}}
Titolo italiano proposto dallo STIC: {{{EpisodiSTIC}}}
Data delle versioni dello script:
Data delle riprese: {{{EpisodiRIP}}}

Personaggi e interpreti

Attori ospiti straordinari

Attori ospiti

Attori co-protagonisti

Attori in ruoli non accreditati

Controfigure

Navigatore episodi

< Precedente Successivo >
Vaulting Ambition The War Without, The War Within

What's Past Is Prologue è un episodio della prima stagione di Star Trek: Discovery.

Lorca ormai è allo scoperto: liberati i suoi seguaci a bordo della ISS Charon, il suo piano può finalmente entrare in azione.
Burnham approfitterà dei sentimenti che l'uomo prova per lei per mantenere la situazione in stallo abbastanza a lungo da mettere in atto le necessarie contromisure.
L'equipaggio della Discovery si trova faccia a faccia con preoccupanti scoperte a proposito dell'uso della rete micelica da parte dell'Impero e sarà loro responsabilità salvare la vita nel multiverso come la conosciamo.
Anche se tutti gli intrecci sembrano svolgersi secondo i piani, nessuno dei personaggi otterrà alla fine ciò che desiderava o pianificava.

Trama

Primo atto

Lorca si trova in uno degli hangar della ISS Charon dove i suoi seguaci si trovano imprigionati da un anno e 212 giorni in cabine di tortura come punizione per il loro tentativo di colpo di stato.
Una dei fedeli seguaci di Lorca è la Comandante Ellen Landry dello specchio: grata per essere stata liberata e pronta all'azione, suggerisce tuttavia al suo capitano di non attaccare immediatamente. La nave ha a bordo 10 battaglioni dell'esercito imperiale, quindi per loro è tatticamente più sensato scappare, riorganizzarsi insieme ai numerosi simpatizzati sparsi per l'Impero e sferrare un nuovo attacco.
Lorca spiega che, dopo aver viaggiato per due universi nel corso di quasi due anni, non è certamente tornato senza un piano.

Nel laboratorio della Charon Lorca stana Stamets che si stava nascondendo dalla sua ira: dopo averlo tradito si aspetta una esecuzione da parte di Lorca, ma lui ha bisogno della arma biologica che lo scienziato stava sviluppando per l'imperatrice. Gli spiega di essere finito nell'universo parallelo grazie a una tempesta ionica attraverso cui viaggiava la ISS Buran su cui si stava teletrasportando, sotto attacco da parte della Charon.
Una volta diffusa nel sistema di ventilazione della nave, l'agente gassoso fa strage dei soldati imperiali in numerosi ponti della nave.

Nonostante la strage, l'Imperatrice Georgiou non è per nulla impressionata dalla dimostrazione di forza di Lorca.
Burhnam, conoscendo l'astuzia e i trucchi mentali del suo capitano, prega Georgiou di lasciarle contattare di nuovo la Discovery per avere aiuto, ma l'imperatrice è seccata e ordina di imprigionare Burnham. La donna si trova costretta a reagire con la forza, attacca le guardie e fugge lungo i condotti di manutenzione della nave prima che possa essere ricatturata.

A bordo della Discovery le cose sembrano andare per il meglio: Stamets è di nuovo in forma e il propulsore a spore è di nuovo in funzione. Lo scienziato ben presto conferma però che tutta la piantagione di spore è andata distrutta.
Airiam scopre che il "sole" visibile fuori dallo scafo della Charon è in effetti una sorta di reattore super-micelico: al suo interno una gran quatità di spore del micelio strettamente legate estraggono energia direttametne dalla rete micelica. Differentemente dal loro propulsore, questo sistema di generazione energetica non è sostenibile: per quanto potente abbastanza da sostenre l'operatività della gigantesca Charon e delle sue armi in grado di distruggere un pianeta, il nucleo sta avvelendando la rete e, se non venisse fermato, potrebbe distruggerla insieme a tutta la vita nel multiverso.

Sulla Charon, Lorca trasmette una comunicazione all'Imepratrice e a tutta la nave spiegando come Georgiou sia diventata debole a abbia permesso ai nemici dell'impero di divetare troppo potenti. Lui porrà fine a questo permissivismo e riaffermerà il potere dell'Impero. Invita tutto l'equipaggio a unirsi a lui e i suoi seguaci a uccidere tutti quelli che si opporanno.
Ordina infine che a Burnham non venga torto un capello.
Georgiou identifica la posizione di Lorca e si avvia con le sue truppe a combatterlo.

Secondo atto

Lo scontro frontale fra Georgiou e Lorca con i rispettivi fedelissimi si risolve in un mattatoio da entrambe le parti, ma l'imperatrice ne esce sconfitta e fugge solo grazie a un teletrasporto d'emergenza. Lorca si impossessa della sala del trono e ottiene quindi il comando de facto della nave.

Burnham, ancora nascosta nei tubi di jeffries della nave, riesce ad accedere a un terminale e ad aprire una comunicazione con la Discovery. La donna e saru si aggiornano a vicenda sugli sviluppi della situazione.
Saru spiega come sia cruciale abbassare il campo di contenimento che protegge il "sole" micelico, Burnham al contrario dice ai suoi colleghi di restare in viaggio a curvatura per impedire l'abbordaggio e attendere un suo segnale per entrare in azione.

Ormai in controllo della nave, Lorca stabilisce che Stamets non sia più utile alla sua causa e lo vaporizza senza troppe cerimonie.
Landry viene informata della trasmissione non autorizzata al di fuori della nave e Lorca capisce che la responsabile sia Burnham.

Terzo atto

Lorca apre un canale di comunicazione interno con Burnham e cerca di convicerla ad unirsi a lui. Le parla di nuovo del destino che li sta portando insieme in entrambi gli universi e le spiega che lei è superiore alla Burnham della Specchio, che il suo posto è accanto a lui e che insieme possono fare grandi cose: lei deve solo ammettere che la Federazione è un "esperimento sociale condannato al fallimento".
Nel frattempo Landry rintraccia la fonte del segnale e si prepara a catturare Burnham mentre Lorca la distrae, ma scopre che la donna ha reinstradato il flusso audio e video per mascherare la sua vera posizione.

L'imperatrice Georgiou si trova nei suoi alloggi e contempla l'imminente sconfitta mentre ricorda i tempi passati con la "sua" Burnham tenendo in mano il suo distintivo dell'Impero.
In quel momento la Burnham del nostro universo la raggiunge. Le due si confrontano sulle rispettive esperienze con i loro doppi e Burnham dichiara che non lascerà morire anche questa Georgiou: afferma che ucciderà Lorca per tutto il male provocato e che salverà la situazione. L'Imperatrice è affscinata dalla sicurezza, ma non crede che lei sia capace di tanto: Burnham afferma con forza la sua volontà.

Sulla Discovery è pronto il piano per distruggere il reattore micelico e impediare la distruzione della rete e di tutta la vita. Per distruggerlo non basterà un normale siluro, ma ce ne vorrà una modifcato contenete spore per estrarre abastanza energia dal micelio e distruggere il reattore. Usando tutte le spore della propria riserva e non avendo più una coltivazione sana di funghi da cui estrarle, sarà impossibile per la nave tornare nel proprio universo. Peggio ancora, l'energia liberata nella distruzione del reattore sarà troppa per poter essere dispersa dagli scudi della nave che quindi sarà distrutta poco dopo.
L'equipaggio è visiblimente scosso e demoralizzato dopo questa scoperta, ma Saru prende la parola per risollevare gli animi. Il kelpiano spiega come Lorca abbia approfittato del loro idealismo per i suoi scopi, ma che adesso la nave nonè più sua: adesso appartiene a loro. Saru ha piena fiducia nei suoi colleghi e si dice certo che con il lavoro di gruppo troveranno uan via d'uscita a questa situazione apparentemente senza scampo.
Invita tutti a mettersi al lavoro.

Landry fa rapporto a Lorca spiegando che i membri dell'equipaggio della Charon sono stati uccisi o si sono uniti alla loro causa, la nave quindi è sotto controllo. In quel momento Burnham giunge nella sala portando Georgiou come prigioniera.
Burnham spiega di avere capito di non potere più opporsi a Lorca e che Georgiou ormai è sconfitta. Di conseguenza consegna l'imperatrice per essere uccisa e si offre volontariamente per stare al fianco di Lorca, a patto che lui lasci tornare la Discovery nel loro universo senza fare del male all'equipaggio o danneggiare la nave.
Lorca è accecato dal successo pieno del suo piano e accetta trionfalmente.

Quarto atto

Tilly e Stamets hanno elaborato un piano per sfuggire alla distruzione e tornare nel loro universo. L'esplosione del reattore portare la liberazione di una enorme quantità di energia micelica che la Discovery potrà usare per viaggiare nella rete anche senza le spore.
Attivando la curvatura in sincronia con l'esplosione, in aggiunta, la nave potrà mantenersi ai margini dell'onda energetica viaggiando insieme ad essa senza esserne distrutta. Stamets fa i compliementi a Tilly e i due sono così pronti a presentare il loro piano di salvataggio.

La Discovery riceve la comunicazione di uscire dalla curvatura e subito dopo viene contattata da Lorca. Il capitano si dice fiero del suo ex equipaggio perché tutti i membri sono diventati fieri combattenti sotto la sua guida. Dice che, se non fosse sicuro della loro fedeltà assoluta agli ideali della Federazione, avrebbe invitato tutti a unirsi a lui nella sua crociata per rafforzare l'Impero.
Lorca spiega infine che la nave e il suo equipaggio sono sani e salvi solo grazie all'intercessione di Burnham: la donna spiega ai colleghi che "il uso posto è lì", a fianco di Lorca.

Poco dopo il piano di Burnham scatta: la Discovery colpisce lo scafo fuori dalla sala del trono: il caos che segue l'esplosione permette a Burnham e Georgiou di ingaggiare i presenti in un combattimento corpo a corpo.
Nonsotante l'inferiorità numerica, Gerogiou e Burnahm riescono mettere fuori combattimento tutti i seguaci di Lorca e, prima che lui possa uccidere l'imperatrice, Burnham lo minaccia con un fucile costringendolo alla resa. Burnham gli spiega come, se lui avesse solo chiesto, la Flotta Stellare lo avrebbe aiutato a tornare nel suo universo, senza bisogno delle sue macchinazioni. Lorca ha mostrato di anon aver capito nè gli ideali alla base della Federazione, nè tantomento la fedeltà assoluta che Burnham ha verso di essi. Per gli stessi principi, Burnham si rifiuta di uccidere Lorca a sangue freddo, nonostante tutto.
Dietro di lui, tuttavia, Georgiou non si fa gli stessi scrupoli e gli trafigge il petto con la sua spada. Morente, appellandosi di nuovo, fino all'ultimo, a Burnham viene poi definitivamente eliminato venendo spinto fuori dalla nave e consumato dal reattore micelico.

Pur avendo eliminato Lorca, Georgiou realizza di aver mostrato debolezza e quindi di essere in ogni caso "sconfitta" e che i seguaci di Lorca saranno comunque pronti ad ucciderla e deporla. Aiuta quindi Burnham ad abbassare il campo di contenimento del reattore e si preapara ad affrontare da sola tutti gli ammutinati per dare a Burnham il tempo di fuggire.
Quando la discovery sta teletrasportando via Burnham, lei si getta su Georgiou portandola via con sè sulla nave federale.

La Discovery procede quindi, in rapida successione, a colpire il reattore distruggendolo, ad attivare la curvatura e a sfruttare l'energia micelica così che Stamets possa guidare la nave nella rete.
Lo scienziato si rende conto che la distruzione del reattore sta permettendo alla rete di iniziare il processo di guardigione, ma ora è necessario per lui navigare nelal rete a ritroso del percorso fatto, indipendentemten dalla sua volonta, per uscire dal loro universo.
Ricordandosi dei suggerimenti di Culber, riesce infine a navigare la nave fino al punto di partenza del loro lungo viaggio.

Usciti dalla rete micelica, questa volta è semplice verificare la firma quantistica e assicurarsi che l'universo sia quello giusto. Mentre la Discovery termina il suo viaggio, si vede una delle spore diffuse in ingegneria posarsi sulla spalla di Tilly e apparentemente sparirci dentro dentro.
L'equipaggio realizza tuttavia di essere arrivati circa nove msi dopo la loro partenza.
Con urgenza Saru ordina di contattare il quartier generale della Flotta e di aggiornare la mappa tattica della guerra. Non c'è risposta – nessuna, nemmeno una automatica – da aprte della Flotta Stellare. La mappa del confine Klingon-Federale fa capire a Saru che i Klingon abbiano ormai vinto la guerra.

Sezioni

In questo episodio…

  • Per la terza volta nella serie, dopo Magic to Make the Sanest Man Go Mad e Si Vis Pacem, Para Bellum, non vediamo un teaser
  • Scopriamo che è stato lo Stamets dello specchio, originariamente fedele a Lorca, a tradire il capitano e a "venderlo" all'imperatrice
  • Stamets ci dice che la ISS Charon ha le dimensioni di una città.
  • Per la prima volta in Star Trek: Discovery, in questo episodio non appare nemmeno un Klingon

Note

  • Il titolo dell'episodio è una frase della scena I dell'atto II dell'opera teatrale La tempesta: «And, by that destiny, to perform an act, / Whereof what's past is prologue, what to come / In yours and my discharge.». La traduzione è «un atto di dramma / per il quale ciò che è passato si fa prologo: e ciò che è a'venire / sta a te, e a me, di adempiere». Le stesse parole hanno ispirato il titolo di Past Prologue così come il titolo della storia di Jake Sisko, Past Prologue, menzionata in The Ascent. Inoltre il terzo volume della trilogia di romanzi The Janus Gate si intitola Past Prologue.
  • Gli effetti dell'arma biologica di Stamets sono simili (e anche peggiori) a quelli dell'Iprite, tristemente nota per il suo uso e i suoi devastanti effetti nelle trincee della Grande Guerra.
  • Seguendo una lunga tradizione comune a tutte le produzioni di Star Trek, anche questo episodio non risparmia qualche accenno al mondo della politica con i discorsi di Lorca. Il «Make the Empire glorious again» è un chiaro riferimento allo slogan elettorale del Presidente USA Donald Trump, mentre l'invito a Burnham di «help bring peace to this world, through strength» richiama il motto della campagna presidenziale del 1980 di Ronald Reagan Peace through Strength
  • Non è chiaro, né viene spiegato in alcun modo, perché la morte della rete micelica possa estinguere tutta la vita nel multiverso
  • I riferimenti all'uso del reattore a spore in maniera "non sostenibile" e la poca lungimiranza dell'Impero nel volere usare questa fonte di energia – pur avendo consapevolezza dei suoi limiti – è evidentemente un riferimento per nulla velato all'uso indiscriminato dei combustibili fossili come fonte di energia nel periodo in cui questo episodio è stato girato.
  • Il numero di matricola di Michael Burnham dello specchio è SHN4790 4600CS, quasi esattamente speculare a quello del nostro universo: SC0064-0974SHN.
  • Non si capisce come abbia fatto la Discovery a colpire la sala del trono della Charon: sembra strano pensare che Lorca non abbia mantenuto gli scudi alzati. Non si capisce inoltre come l'equipaggio della Discovery potesse essere sicuro di danneggiare lo scafo solo quel tanto che basta per creare caos senza ferire gravemente o uccidere Burnham.
  • Il fatto che Lorca sia stato "consumato" dall'energia micelica, può farci pensare che sia stato trasportato dentro la rete? Potrebbe applicarsi anche a lui quanto vedremo in Saints of Imperfection?

YATI

  • Piuttosto inverosimile che i seguaci di Lorca, dopo quasi due anni di prigionia e torture, in mezz'ora siano nelle condizioni fisiche e mentali per affrontare il distaccamento dell'esercito imperiale a bordo della nave
  • Burnham dice a Saru di restare in curvatura per evitare di essere abbordati. Questo è un concetto simile a quanto discusso fra James T. Kirk (reboot) e Carol Marcus (reboot) in Star Trek Into Darkness. Si tratta tuttavia di una convinzione errata, come mostrato – solo a titolo esemplificativo – in quello stesso film, in Divergence e in Q Who?
  • Durante il combattimento finale tra l'Imperatrice e Burnham da una parte e Lorca e i suoi fedelissimi dall'altra, Burnham viene messa all'angolo da Landry. Inspiegabilmente Lorca interviene ferendo alla schiena la sua alleata e poi disinteressandosi di Burnham, lasciandole quindi mano libera. Considerando che, a quel punto, le vere intenzioni di Burnahm erano già chiare, il comportamenteo di Lorca non ha senso.
  • Alla fine dell'episodio R.A. Bryce dice esplicitamente di non riuscire a stabilire un contatto con la Flotta Stellare e che le sue chiamate non ricevono nemmeno una risposta automatica. Dato che la Federazione e la Flotta non sono state distrutte, pur avendo subito gravi perdite come vedremo in The War Without, The War Within, non si capisce il perchè di questa mancanza di contatto. In secondo luogo, se davvero non ci fosse stata risposta, nemmeno automatica, come avrebbe fatto Gen Rhys ad aggiornare il display tattico, non solo con la situazione attuale, ma anche con lo storico dell'avanzata Klingon nei mesi precedenti?

Blooper

  • A T33:27 Burnham raccoglie un phaser e lo impugna al contrario, si vede solo per un istante in campo medio. Nella inquadratura successiva ravvicinata lo impugna correttamente

Produzione

Citazioni

Saru: It is well known that my species has the ability to sense the coming of death. I do not sense it today. I may not have all the answers; however, I do know that I am surrounded by a team I trust. The finest a captain could ever hope to command. Lorca abused our idealism. And make no mistake, Discovery is no longer Lorca's. She is ours. And today will be her maiden voyage. We have a duty to perform, and we will not accept a no-win scenario. You have your orders. On your way.

Lorca: Don't make me kill you
Burnham: You won't!

Burnham: We would've helped you get home, if you had asked. That's who Starfleet is. That's who I am. That's why I won't kill you now.
Georgiou: But I will!
Lorca: We… we could have…

Pagine che portano qui


Collegamenti esterni

Annotazioni


Navigatore Globale